Banner Top
Banner Top

Il ‘terzo polo’ esce allo scoperto: anche Montemurro in corsa per la poltrona sindacale?

Era da tempo nell’aria ed ecco l’ufficializzazione che nell’area di centro qualcosa si stesse e si sta muovendo: a chi come noi ipotizzava una possibile candidatura sindacale in quell’area viene finalmente tolto il velo attraverso una nota di quello che viene definito ‘il comitato promotore del terzo polo’, che, con ogni probabilità, poggerà le sue basi sulla figura di Massimiliano Montemurro, attuale capogruppo dell’Udc nell’Aula ‘Vennitti’.

Il Comitato continua a puntare il dito contro i vertici dell’Udc rilevando si come, parafrasando l’on. Lorenzo Cesa, “in vista delle prossime Elezioni Amministrative, dobbiamo cogliere la sfida di una domanda politica di Centro che oggi arriva dagli italiani”, ma anche che “non è imputabile certamente ai commissariati dell’UDC accuse di facili arrivismi, ma come appare chiaro è un alterare ad arte la verità. Infatti se di defezione si vuole parlare è da ricercare verso quegli organismi politici, regionali e territoriali, che alla luce di una linea ben definita dal partito cerca alleanze di comodo in ambito locale”.

Dunque, bacchettata agli ex ‘amici’ e sguardo proteso alle prossime comunali per le quali “il comitato promotore del terzo polo a Vasto, non vuole farsi trascinare in futili discussioni, ma sta lavorando alacremente su un progetto fatto di idee concrete e proposte da rivolgere alla cittadinanza che non sia il solito programma scopiazzato tanto per…”

Il terzo polo negli intenti dei costituenti è definito un “nuovo movimento civico” che “interpreta valori cristiani e democratici che da sempre hanno contraddistinto i moderati di centro che nella loro massima espressione hanno portato Vasto e il suo territorio a rivestire un ruolo primario nel vastese”.

Lecito dunque aspettarsi il coinvolgimento della Democrazia Cristiana e del suo coordinatore locale Francesco Ricciardi coi quali, arriva la conferma, “abbiamo iniziato a lavorare ad un progetto unitario aperto ovviamente al contributo di chiunque voglia partecipare alla stesura dello stesso”.

Nella nota diffusa si definiscono anche le prime linee programmatiche del  movimento che riportiamo.

“In tema sicurezza: sarebbe opportuno stipulare una Polizza assicurativa per garantire

  • un aiuto pratico ed economico in caso di furto, rapina, scippo prevedendo ad esempio l’invio di falegnami, vetrai, elettricisti e cosi via, oppure l’intervento di una guardia giurata per sorvegliare l’abitazione a salvaguardia dei beni, l’invio di una collaboratrice domestica se vi è la necessità di risistemare l’abitazione, e quant’altro necessario o anche semplicemente di assistenza medica o psicologica;
  • un aiuto pratico ed economico in caso di «Scippo e rapina della pensione» per i nostri pensionati;
  • la polizza di cui sopra ha un costo insignificante per il bilancio del Comune ma nell’insieme rappresenta un segno tangibile a garantire il diritto alla sicurezza e non sentirsi abbandonati dalle Istituzioni.

Il Consigliere Montemurro ha già proposto l’argomento in Consiglio Comunale ma non si capisce il rifiuto delle altre forze politiche.

In tema di garanzia dei defunti: una chiara gestione del cimitero, ora ricco di problematiche ed incertezze, con una trasparenza assoluta nella gestione dei loculi attuabile con il delocalizzamento dell’ufficio comunale, al fine di rendere più snelle le procedure burocratiche e dar certezze ai cittadini, e nel contempo esercitare un controllo continuo e diretto su tutta l’attività cimiteriale.

In tema di turismo: puntare su un offerta turistica più ampia cercando di creare un’attività ricettiva di natura extra alberghiera gestita direttamente dal comune in maniera di creare una filiera unica di tutti gli immobili che i cittadini vorranno conferire in questo progetto (dietro un accordo sul corrispettivo dovuto), assumendo giovani che si dovranno preoccupare della reception unica, dalle visite guidate in maniera da valorizzare la nostra cittadina, dalla pulizia degli immobili conferiti, al cambio delle lenzuola, stipuleremo convenzioni con i nostri ristoranti per gli ospiti che ne faranno richieste cercando in tal maniera di diversificare le offerte ricettive e abbassare il costo del pernotto, aumentando il flusso dei turisti nel nostro comune e di conseguenza creeremo nuova ricchezza per tutti i nostri esercenti commerciali.

In tema di opere pubbliche: fare indicare ai cittadini quali opere pubbliche avranno la priorità su altre mediante sistemi di votazioni on line sul sito del comune, in tal maniera sarete voi stessi ad indicarci le criticità e le urgenze;
Come si vede è un laboratorio di idee che cresce di giorno in giorno, come di giorno in giorno aumentano le richieste di notizie e di partecipazione, per quanto riguarda il candidato sindaco per ora il nostro interesse si sta focalizzando sul fare poi vedremo chi sarà come dicevano i latini il primus inter pares (del nostro progetto).

Anzi si invitano sia i cittadini e le associazioni di categoria a voler far crescere questo progetto con le loro IDEE (PER INFO: CELL.3342941388″

Dunque, si amplia la schiera di pretendenti alla successione di Luciano Lapenna, ma nelle prossime ore cercheremo di disegnare un quadro migliore di cosa potrà accadere.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.