Banner Top
Banner Top

Centrodestra verso la sfida a cinque. La Pennetta unica donna?

Candidature di bandiera, ma anche espressione dei movimenti civici. Il centrodestra è in fermento dopo la decisione di fare ricorso alle primarie per la scelta del candidato sindaco da schierare in campo in vista delle elezioni amministrative di primavera. Mentre la Commissione incaricata lavora al regolamento (stasera alle 19 è convocata una seconda riunione), impazza il toto-candidati.

Potrebbero essere almeno cinque i competitor: ai nomi già ufficializzati di Massimo Desiati (Progetto per Vasto) e di Massimiliano Zocaro (Vasto 2.0) potrebbero aggiungersi quelli di un esponente di Forza Italia (la scelta potrebbe ricadere su Guido Giangiacomo o su Antonio Monteodorisio), e dell’ex assessore comunale Nicola Soria, molto vicino ad Antonio Prospero, regista della riunificazione del centrodestra. Della partita potrebbe essere anche Giuseppe Tagliente, che nei mesi scorsi ha dato vita ad un nuovo movimento civico, Unione per Vasto, o un suo fedelissimo. Del tutto infondate le voci che indicano in Nicola Mastrovincenzo, assessore all’urbanistica durante la prima amministrazione comunale di centrodestra targata Tagliente, l’altro candidato sindaco alle primarie del centrodestra. A smentirle è lo stesso interessato.

Di sicuro su Desiati dovrebbero convergere Alleanza Per Vasto, Noi con Salvini, Fratelli d’Italia e l’Udc, partito attualmente commissariato.

“Chiedo la massima partecipazione popolare, senza strettoie che possano impedire l’espressione di voto”, afferma Desiati, “per quanto mi riguarda sono già in campagna elettorale”.

Impegnata a parlare con i cittadini e a creare un movimento di opinione sulla sua persona è anche Angela Pennetta (lista civica) che per il 29 novembre ha organizzato un nuovo incontro pubblico sul turismo.

E il centrosinistra? In attesa di conoscere se le primarie saranno allargate a tutta la coalizione o se ristrette al solo Pd, girano i soliti nomi. Sono quelli di Angelo Bucciarelli (l’unico finora che ha ufficializzato la sua candidatura), Francesco Menna, Vincenzo Sputore e Giuseppe Forte, tutti esponenti del partito democratico. Della partita potrebbe essere anche Edmondo Laudazi di Abruzzo civico, nel caso in cui la consultazione democratica fosse allargata all’intero centrosinistra. Un nodo che dovrebbe essere sciolto nelle prossime settimane. Una prima risposta potrebbe arrivare dall’assemblea del Pd in programma il 29 Novembre al Gulliver Center dell’Incoronata. L’incontro è stato convocato dal segretario cittadino, Antonio Del Casale.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.