Banner Top
Banner Top

Anche a Vasto il ricordo di Nassiriya

Anche quest’anno il Comune di Vasto , in collaborazione con le associazioni combattentistiche e d’arma della città ha ricordato i Caduti di Nassiriya, su iniziativa dell’amministrazione comunale e delle associazioni combattentistiche e d’arma della città.

Alla presenza del parroco di Santa Maria Maggiore, Don Domenico Spagnoli, è stata deposta una corona d’alloro.  Il responsabile dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, cav.Mario Pollutri, ha letto la Preghiera per la Patria; una studentessa dell’Istituto Comprensivo ‘Rossetti’ ha citato i nomi dei Caduti, tra Carabinieri, militari dell’Esercito e civili.

Il ricordo di Nassiriya è stato tracciato dal maggiore Giancarlo Vitiello, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vasto, e dal sindaco Luciano Lapenna.

Poco più tardi il corteo si è recato in via Salvo D’Acquisto, nei pressi del monumento in onore dell’Arma dei Carabinieri, dove c’è stato l’alzabandiera e la deposizione di una corona.commemorazione-nassiryia-2014 - testata

 

Strage di Nassiriya

Era il 12 novembre 2003 quando avvenne il primo grave attentato di Nassiriya. Alle ore 10:40 ora locale un camion cisterna pieno di esplosivo scoppiò davanti la base MSU (Multinational Specialized Unit) italiana dei Carabinieri, provocando l’esplosione del deposito munizioni della base e la morte di diverse persone tra Carabinieri, militari e civili. Il Carabiniere Andrea Filippa, di guardia all’ingresso della base “Maestrale”, riesciì ad uccidere i due attentatori suicidi, tant’è che il camion non esplose all’interno della caserma ma sul cancello di entrata, evitando così una strage di più ampie proporzioni. I primi soccorsi furono prestati dai Carabinieri stessi, dalla nuova polizia irachena e dai civili del luogo. Nell’esplosione rimase coinvolta anche la troupe del regista Stefano Rolla che si trovava sul luogo per girare uno sceneggiato sulla ricostruzione a Nassiriya da parte dei soldati italiani, nonché i militari dell’esercito italiano di scorta alla troupe che si erano fermati lì per una sosta logistica.

 

 

LE VITTIME

Civili

Marco Beci, cooperatore internazionale
Stefano Rolla, regista

I Carabinieri

Massimiliano Bruno, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte
Giovanni Cavallaro, sottotenente
Giuseppe Coletta, brigadiere
Andrea Filippa, appuntato
Enzo Fregosi, maresciallo luogotenente
Daniele Ghione, maresciallo capo
Horacio Majorana, appuntato
Ivan Ghitti, brigadiere
Domenico Intravaia, vice brigadiere
Filippo Merlino, sottotenente
Alfio Ragazzi, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte
Alfonso Trincone, Maresciallo aiutante

I militari dell’esercito:

Massimo Ficuciello, capitano
Silvio Olla, maresciallo capo
Alessandro Carrisi, primo caporal maggiore
Emanuele Ferraro, caporal maggiore capo scelto
Pietro Petrucci, caporal maggiore

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.