Banner Top
Banner Top

Un supermercato e un parcheggio per regalo

Vuole realizzare una struttura commerciale per la media distribuzione in variante al piano regolatore, offrendo in cambio un parcheggio con 60 posti auto e il rifacimento del marciapiede esistente. E’ la proposta che una società pugliese, la Olivieri costruzioni di Lucera, ha sottoposto all’attenzione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luciano Lapenna. La formula individuata è quella del “programma integrato di intervento”, cioè un accordo che mira a coordinare le risorse pubbliche e private.

La pratica, depositata in Comune lo scorso mese di giugno, è stata esaminata dalla giunta municipale che ha formulato un atto di indirizzo al dirigente della sezione urbanistica comunale, architetto Pasquale D’Ermilio, affinchè provveda a predisporre gli atti di competenza. La società proponente vuole realizzare una struttura commerciale di media distribuzione (da 251 a 2.500 metri quadrati), in un’area molto urbanizzata compresa tra via Sandro Pertini e via Martiri della Libertà, ma per poter costruire l’edificio ha bisogno che il Comune provveda a modificare l’attuale destinazione urbanistica con una variante alla normativa tecnica del Prg. In cambio la società di Lucera propone la realizzazione di un parcheggio pubblico della superficie complessiva di 1.750 metri quadri, capace di ospitare circa 60 posti auto. L’impresa è anche disponibile a effettuare il rifacimento del marciapiede esistente (che delimita l’intero lotto) e la ricollocazione di alberi ornamentali.

“La proposta va esaminata dal punto di vista tecnico per poter stabilire la convenienza e le ricadute che tale iniziativa può avere sugli interessi sociali ed economici della città”, spiegano a Palazzo di città, “la richiesta va nella direzione voluta dall’amministrazione comunale di favorire la modernizzazione commerciale, dando priorità ad interventi per la media distribuzione a dispetto di altre realtà cittadine che hanno favorito insediamenti della grande distribuzione”.

Trattandosi di una proposta progettuale in variante al piano regolatore generale la competenza è del consiglio comunale dove il programma integrato di intervento approderà dopo l’istruttoria dell’ufficio urbanistico.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.