Banner Top
Banner Top

Giovani immigrati producono sapone naturale

Dieci giovani immigrati richiedenti asilo che vivono nel casolare di Carunchio, ospiti del Consorzio Matrix,  sono andati alla riscoperta dell’antica arte dei saponi grazie a Michela Cupaiuoli, tutor esperta in scienze e tecnologie dei prodotti erboristici. Hanno sperimentato la produzione di saponi con il metodo a freddo, realizzati con elementi semplici e naturali: l’olio extra vergine d’oliva per le sue proprietà emollienti e nutritive e la curcuma, i fiori di lavanda e l’argilla che conferiscono una profumazione molto particolare. L’obiettivo dell’autoproduzione è etico ed ecologico, rappresenta un’alternativa ai detergenti commerciali derivanti dal petrolio, che danneggiano il nostro ecosistema e spesso sono testati sugli animali.  Il corso di formazione si è  tenuto al Casolare di Carunchio gestito dal suddetto Consorzio Matrix.

Il laboratorio si inserisce nella “Settimana del Pianeta Terra”(http://www.settimanaterra.org) per sensibilizzare e diffondere il rispetto e la cura dell’ambiente e del nostro territorio. Grazie alla combinazione di idrossido di sodio e olio extra vergine d’oliva avviene la reazione di saponificazione, una trasformazione che ha generato nei ragazzi un grande stupore. Dopo la lavorazione il composto è stato inserito negli appositi stampi e adesso non  resta che attendere la stagionatura dei saponi.

  • image1
  • image2
  • image4
  • image5
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.