Banner Top
Banner Top

Palmoli, summit sulla sicurezza: tante chiacchiere!

Summit sulla sicurezza svoltosi ieri mattina, a Palmoli. Molti i sindaci presenti, e con loro il prefetto di Chieti Antonio Corona, il questore Vincenzo Feltrinelli, il comandante provinciale dei carabinieri colonnello Calabrò, l’onorevole Maria Amato parlamentare PD. Purtroppo solo chiacchiere, tante chiacchiere e quasi nulla di concreto. Spiace dirlo, ma questo è stato l’esito dell’incontro. Si è parlato di una maggiore presenza dello Stato, di aumentare l’attenzione verso tutti i centri dell’alto Vastese. Ma di concreto nulla. A vivacizzare un tantino i lavori è stato il primo cittadino di San Salvo, Tiziana Magnacca, che ha chiesto, molto giustamente,  l’intervento dell’esercito. Perché sa che l’insicurezza tra la gente è davvero tanta.

I comuni dell’Alto Vastese sono “flagellati” da continui atti di vandalismo e da furti nelle abitazioni. Non è stato risparmiato nessun centro: Lentella, Casalanguida, Palmoli, Carpineto Sinello, Celenza sul Trigno, Carunchio, Fresagrandinaria. Ma pure comuni più vicini alla costa come Monteodorisio, Scerni, Cupello, San Salvo e Pollutri hanno subito atti criminali. La gente ha paura.  Anche perché il territorio è completamente abbandonato.  A fronte di tutto ciò fa sorridere l’affermazione del prefetto di Chieti che ha invitato i cittadini “a togliere le chiavi dalla porta e a chiudere le finestre”. Detto francamente, non era necessario organizzare un convegno per arrivare a queste conclusioni (nella foto il prefetto Antonio Corona).

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.