Banner Top
Banner Top

Mutuo da 700mila euro per finire l’isola ecologica

Occorrono 700mila euro. A tanto ammonta la somma necessaria per completare l’isola ecologica di località San Leonardo, da più di tre anni al palo per mancanza di fondi visto che quelli promessi dalla Regione (300mila euro) non sono mai arrivati.

Sfumata la possibilità di avvalersi del Civeta di Cupello (il Consorzio intercomunale che gestisce l’impianto di compostaggio di Valle Cena) per l’ultimazione dei lavori, l’amministrazione comunale ha deciso di “accendere” un mutuo. Nel frattempo ha inserito il completamento dell’eco-piazzola, con annesso Centro per il riuso, nel piano triennale delle opere pubbliche 2016-2018, insieme a tanti altri interventi attesi da anni.

“Stiamo andando avanti con il progetto di completamento”, spiega il vice sindaco Vincenzo Sputore che ha anche la delega all’Ecologia, “per ultimare i lavori verrà indetta una gara, nel frattempo provvederemo a contrarre un mutuo di 700mila euro. Lo studio di fattibilità del Civeta? E’ una proposta interessante, ma non praticabile per motivi burocratici: bisognerebbe apportare una variazione allo statuto del Consorzio intercomunale”, precisa il delegato della giunta Lapenna.

Insomma, la speranza è che il nuovo anno possa segnare l’avvio dei lavori per il completamento dell’isola ecologica, la cui mancanza è decisamente una grave carenza per una città di 40mila abitanti, alle prese con la proliferazione di discariche abusive, per la cui bonifica l’amministrazione sopporta dei costi non indifferenti. Vasto aspetta da anni l’eco-piazzola, struttura che nella vicina San Salvo, con 20mila residenti, è stata realizzata 20 anni fa. L’impianto darà la possibilità ai cittadini di conferire i rifiuti che non possono essere smaltiti tramite il normale sistema di raccolta, evitandone l’abbandono e lo smaltimento in discarica.

I benefici non sono solo economici, ma soprattutto ambientali, specie se si riuscirà a trovare il modo, come succede altrove, di incentivare i cittadini a utilizzare l’isola ecologica, magari con agevolazioni e sconti sulla tassa sui rifiuti, come aveva proposto a suo tempo l’assessore Marco Marra, nella convinzione che le sanzioni e le multe, da sole, non riescono a produrre apprezzabili cambiamenti nella cittadinanza.

E’ da tempo che si parla del completamento dell’eco-piazzola, di cui si riesce a scorgere ben poco in località San Leonardo, all’Incoronata, a pochi metri di distanza dal parco acquatico Aqualand. Il cantiere, abbandonato da anni, è

completamente ricoperto di erbacce e il cartello (che era illeggibile) è stato rimosso. Nel frattempo il Comune ha nominato il nuovo responsabile del procedimento.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.