Banner Top
Banner Top

Bomba, uccide di botte la nonna di 95 anni

Rosaria Vecchi, pubblico ministero del Tribunale di Lanciano, ha chiesto e ottenuto dal Gip Massimo Canosa l’arresto di Emilio Teti, 40 anni, residente a Bomba. L’accusa è di omicidio volontario. Il Teti avrebbe ucciso di botte la nonna 95enne perché non voleva più accudirla. E’ quanto emerso dalle indagini lampo svolte dai Carabinieri della Compagnia di Atessa.

Pare che il Teti già in passato avrebbe messo in atto gesti violenti. A confermare ciò sono stati i suoi stessi parenti. La nonna 95enne si chiamava Eliane Grimauve ed era di origine francese. La signora Grimauve risiedeva a Bomba da molti anni.

Subito dopo la morte, sul corpo della nonna sono stati notati segni di percosse. Da qui l’indagine lampo dei carabinieri con numerosi interrogatori proseguiti sino a tarda notte, mentre il Nucleo operativo di Chieti effettuava rilievi scientifici. Dalle indagini è emerso che a picchiare la nonna sarebbe stato proprio il 40enne. Da qui l’accusa di omicidio volontario e l’arresto. Emilio Teti è stato ristretto nelle carceri di Lanciano. Domani dovrebbe essere effettuata l’autopsia sul corpo della nonna 95enne.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.