Banner Top
Banner Top

Iannone è  pronto a inseguire il podio anche a Sepang

 

I team del MotoMondiale sono in Malesia per il penultimo appuntamento dell’anno, il terzo Gran Premio in tre settimane. Riflettori sempre puntati sul duello di casa Yamaha fra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, con i possibili inserimenti come guastafeste del campione del mondo della Honda, Marc Marquez, e del ducatista Andrea Iannone.

Proprio l’abruzzese di Vasto, con la spettacolare prestazione a Phillip Island, si è imposto come la vera sorpresa di questo finale di stagione. Lo scorso anno fu costretto a saltare la gara di Sepang per una contusione ad un braccio rimediata in una caduta nelle prove libere; stavolta verrà ad inseguire il suo quarto podio dell’anno.

Ci sarà però da fare i conti con le difficili condizioni ambientali: nel week end sono attese temperature oltre i 30 gradi, alta umidità e acquazzoni tropicali, associati alla possibile presenza di foschia dovuta agli incendi nelle foreste della vicina Indonesia.

«Su questa pista», ricorda il 26enne pilota di Vasto, «la Gp15 ha debuttato molto positivamente a febbraio: sarà interessante capire quanto siamo migliorati durante l’anno. Dopo Phillip Island, siamo ancora più fiduciosi e siamo convinti di poter far bene. Non sarà semplice, perché Sepang è una pista difficile: le temperature sono molto alte e sappiamo che anche gli altri piloti qui vanno forte. Ma noi siamo in fase di miglioramento e adesso conosco molto meglio la Gp15 e il suo comportamento».

Iannone nei giorni scorsi è stato bersagliato anche con insulti sui social dai fan di Valentino Rossi, al quale – secondo i sedicenti fan del “Professore” – Iannone avrebbe tolto il terzo posto. Ma l’opinione pubblica si è schierata giustamente con il pilota vastese protagonista, tra l’altro, dell’”investimento” di un gabbiano durante la gara. E a proposito di Sepang, oggi ricorre il quarto anniversario della morte di Marco Simoncelli, avvenuta proprio su quel circuito.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.