Banner Top
Banner Top

Nuovo polo scolastico, D’Alfonso incontra i sindaci sulla possibile collocazione a Roccavivara

Continua a suscitare un vibrante dibattito politico e non solo la realizzazione del nuovo polo scolastico lungo la valle del Trigno. E sono molti i punti che destano più di qualche perplessità alla luce del vertice del 7 settembre scorso cui hanno partecipato i sindaci di Carunchio, Celenza Sul Trigno, San Giovanni Lipioni, Torrebruna, Castelguidone, Roccaspinalveti, Tufillo, Palmoli e Dogliola che aveva prodotto un documento unitario con il quale si manifestava la volontà di un unico polo scolastico nell’ambito della Strategia delle Aree interne.

Quel polo che avrebbero voluto vicino la fondovalle del Trigno e che avrebbe coinvolto nei loro intenti anche i comuni di Carunchio, Castelguidone, Celenza sul Trigno, San Giovanni Lipioni, Torrebruna, Tufillo, Montefalcone del Sannio, Montemitro e Roccavivara e che, invece, la Regione Abruzzo aveva dirottato nella zona industriale di Dogliola l’8 ottobre scorso, scatenando le proteste dei sindaci.

In calce a quel documento, però, non c’era la firma, contrariamente a quella di tutti gli altri presenti, del primo cittadino di Roccaspinalveti Franco Paglione. Di qui l’ennesima perplessità su tutta la vicenda perché Rocca è uno dei comuni interessati a maggiore popolazione scolastica ed è anche più vicino alla fondovalle Treste che a quella del Trigno.

Insomma una prima lesione sul fronte dell’unione dei sindaci che, attraverso il referente della Strategia aree interne Antonino Amorosi, sindaco di Lama dei Peligni, aveva chiesto un incontro urgente al governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per approfondire la loro posizione.

E l’incontro ci sarà. Infatti D’Alfonso ha inviato ai sindaci ben due lettere di convocazione, la prima presso la Curia diocesana di Trivento, la seconda, a rettifica della prima, presso il Centro pastorale della Diocesi triventana, per un summit in programma venerdì 23 ottobre a partire dalle ore 16.30.

Al centro del vertice la possibilità di realizzare il nuovo polo scolastico presso la struttura ‘ostello della gioventù’ nella zona di Madonna del Canneto di Roccavivara, individuata quale possibile sede a seguito anche del sopralluogo tecnico da parte dei funzionari della Regione Molise, ovvero il locus che era stato appunto individuato e concordato dalla quasi totalità dei sindaci.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.