Banner Top
Banner Top

Turismo, serve più sinergia tra Comune e privati

La parola chiave è sinergia: senza la preziosa cooperazione fra amministrazione comunale e operatori turistici difficilmente si potrà raggiungere lo scopo, che è quello di far fare il fatidico salto di qualità ad un settore importante dell’economia locale. E’ però necessario coinvolgere gli operatori con un quotidiano lavoro di sensibilizzazione. E’ il difficile percorso, spesso costellato di ostacoli, intrapreso da Vasteggiando, il portale turistico di Vasto, San Salvo e dell’entroterra che durante la stagione estiva ha “parlato” con 200mila potenziali clienti raccontando tutto quello che succede sul territorio in termini di eventi culturali, eno-gastronomici e turistici e fornendo utili informazioni. Il web marketing è stato al centro del workshop organizzato dalla redazione di Vasteggiando nella Pinacoteca di Palazzo d’Avalos, dove, purtroppo, sono mancati gli attori principali, cioè gli operatori turistici. In compenso c’erano gli studenti delle scuole cittadine, gli amministratori comunali di Vasto, San Salvo e Scerni che hanno aderito alla iniziativa e Alfonso Di Fonzo, titolare della omonima azienda di autolinee che ha sposato il modello di promozione turistica proposto dalla redazione di Vasteggiando.

“Internet ha rivoluzionato il turismo”, ha esordito Renato De Ficis, “i dati in nostro possesso fino al 31 agosto, parlano di 200mila accessi al portale di Vasteggiando dove è stato possibile reperire utili informazioni sugli eventi organizzati sul territorio. Puntiamo al coinvolgimento degli operatori”.

Per l’assessore al turismo del comune di Scerni, Daniele Carlucci “non dobbiamo inventarci nulla, bisogna solo far conoscere il territorio, fornendo informazioni su quello che già esiste”.

Sulla necessità di una maggiore sinergia fra la pubblica amministrazione e i titolari delle strutture ricettive ha insistito il presidente del consiglio comunale Giuseppe Forte, presente all’incontro in sostituzione del sindaco Luciano Lapenna (malato) e dell’assessore al turismo Vincenzo Sputore (all’estero).

“Vasto è una delle località turistiche più apprezzate per la presenza di bellezze naturali come la riserva di Punta Aderci e per la costa ancora integra”, ha esordito Forte, “ma c’è bisogno di un salto di qualità possibile solo con dei privati. Bisogna creare una sinergia maggiore tra il Comune e gli operatori turistici”.

Molto incisivo l’intervento di Di Fonzo. “Gli operatori turistici devono cambiare mentalità”, ha detto l’imprenditore, “devono capire che il turista non è di loro proprietà, ma del territorio. Senza questa opera di fidelizzazione non potrà mai esserci quel salto di qualità necessario per un cambio di passo”.

Per Giovanni Artese, assessore del comune di San Salvo, “l’amministrazione ha aderito all’iniziativa intravedendo una proposta di prospettiva. Siamo interessati  alla valorizzazione del territorio, che và promosso nella sua totalità, e abbiamo uno sguardo attento all’entroterra”.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.