Banner Top
Banner Top

Lapenna ai sindacati:”Errori sui premi? Pronti a correggerli”

 

“Se ci sono stati errori nella erogazione degli incentivi al personale verranno corretti”. Si è chiusa con questo impegno la riunione tra il sindaco Luciano Lapenna e le Rsu che avevano minacciato di non sedersi più al tavolo delle trattative fino a quando non avrebbero incontrato il primo cittadino e i dirigenti. La partita che aveva spinto le rappresentanze sindacali unitarie (fatta eccezione per la componente Cgil) a salire sulle barricate è stata l’erogazione degli incentivi ai dipendenti comunali.  Alcuni di loro hanno contestato i punteggi attribuiti dai dirigenti dei vari settori comunali, che per la prima volta hanno applicato il “piano della performance” tenendo conto, nella valutazione effettuata, anche delle assenze totalizzate a vario titolo nel corso del 2014.

Nel calderone sarebbero finite anche le ferie arretrate fatte usufruire d’ufficio al personale. L’incontro dell’altra sera nell’aula consiliare, oltre a ripristinare il dialogo tra il sindaco e le Rsu, è servito a fare chiarezza su alcuni passaggi oggetto di contestazione.

“C’è stata apertura da parte dell’amministrazione comunale che si è impegnata a consegnare le schede di valutazione ai dipendenti che non le hanno ricevute e a stabilire il necessario interlocutorio”, riassume Pino Molino  della Cisl, “se sono stati commessi errori, come pensiamo, verranno corretti. Eventuali rettifiche dovranno essere apportate entro il 12 ottobre, data di convocazione della prossima riunione sindacale. Se questo impegno non verrà rispettato  continueremo la protesta disertando l’incontro”.

La soluzione al problema era stata auspicata poche ore prima dell’incontro dallo stesso Lapenna che ai sindacati ha poi chiarito il tenore delle dichiarazioni rese durante la visita a Vasto del ministro Marianna Madia. In quella occasione il primo cittadino aveva manifestato il proprio disappunto sullo stato di agitazione sindacale e ribadito che gli incentivi erano stati distribuiti non  a pioggia, come avveniva in passato, ma cercando “di valorizzare il merito e penalizzare le assenze”. Il risultato raggiunto viene rivendicato dalla Cgil.

“E’ stato un incontro molto positivo”, commenta Maurizio Ventrella della Rsu, “come sindacato abbiamo agito nella massima trasparenza nei confronti del personale e della amministrazione comunale. Siamo stati noi a far affiggere un avviso in bacheca con il  quale invitavamo i dipendenti a richiedere le schede di valutazione. Se ci sono stati sbagli nell’attribuzione dei punteggi verranno corretti”.

Anna Bontempo (fonte il centro)

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.