Banner Top
Banner Top

Liscia, spento l’incendio dopo trenta ore di lavoro

Dopo oltre trenta ore di lavoro è stato spento , a Liscia, l’ultimo focolaio d’incendio. Anche oggi due Canadair hanno “rovesciato” tanta acqua sulla zona. Questa notte momenti di grande paura quando le fiamme si sono avvicinate a una villetta all’ingresso del paese. Ma grazie al grande lavoro dei vigili del fuoco la casa è stata salvata. Il Corpo forestale dello Stato fa sapere che, ininterrottamente, per trenta ore hanno lavorato sessanta persone tra squadre di vigili del fuoco di Vasto, Casoli e Gissi, della protezione civile, e gruppi di volontari. Almeno centocinquanta gli ettari di vegetazione distrutti. Non esiste più la pineta, a fuoco l’edificio che ospitava un’avviata attività di ristorazione, famiglie sfollate. Anche per il Corpo forestale dello Stato la natura dell’incendio è quasi certamente dolosa. Per cui, come ha ben detto il sindaco di Liscia Donato Di Giacomo, adesso è importante “trovare quel bastardo che ha provocato questo inferno”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.