Banner Top
Banner Top

Confindustria: «Se questo è un Parco…»

 

 

Depositi di combustibili dietro alle colline, porti, cimiteri e palazzi in quelle aree che verrebbero tutelate: ecco le zone che Confindustria indica in antitesi con il Parco della costa teatina che sta per essere istituito.

L’associazione degli imprenditore l’aveva detto nei giorni scorsi, alla vigilia della riunione tecnica Stato-Regione che ha promosso il progetto di perimetrazione del parco costiero da Ortona a San Salvo: «È sufficiente fare un giro in macchina, c’è un territorio che nulla ha a che vedere con “l’Abruzzo regione verde” che si vuole rappresentare».

E noi abbiamo ci siamo lasciati guidare da Confindustria – dal direttore Giuseppe D’Amico e da Ivano Calabrese – per andare a vedere quelle zone antropizzate che con l’attuale perimetrazione del Parco verrebbero fagocitate dai vincoli delle aree protette. «Tutto ciò creerebbe un grave danno per l’economia e la stessa immagine dell’Abruzzo», aveva sottolineato il presidente regionale di Confindustria Agostino Ballone.

Le aree più critiche sono a ridosso dei porti di Vasto e Ortona dove non a caso lo stesso governatore Luciano D’Alfonso, in sede di commissione, ha detto che qualcosa bisogna rivedere prima del definitivo via libera al quarto Parco nazionale d’Abruzzo.

E’ qui che si evince il forte contrasto tra terreni antropizzati, con insediamenti consistenti e importanti snodi infrastrutturali e le aree verdi da sottoporre a vincolo. Una coinvivenza difficile, che risale in realtà a diversi anni fa – basti pensare alla contiguità tra area industriale di Vasto e riserva naturale di Punta Aderci – sulla quale emerge la necessità di fare chiarezza.

(fonte il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.