Banner Top
Banner Top

Revocato il divieto di balneazione davanti il Monumento alla Bagnante

Revocato il divieto di balneazione nella zona antistante il Monumento alla Bagnante. A darne notizia, stamane, è l’Assessore al Turismo Vincenzo Sputore. Una buona notizia per villeggianti e residenti. Una notizia anche attesa.

“Nella giornata odierna verrà revocato il divieto di balneazione nella zona antistante il monumento alla Bagnante di Vasto marina. Le analisi dell’ARTA – Abruzzo del 4 settembre scorso hanno rilevato dati conformi alla legge in merito alla balneabilità delle acque (Enterocchi UFC/100ml 13 – Escherichia Coli MPN/100ml 64). Le attività di controllo e monitoraggio sulle possibili cause che mettono a rischio la salute dei bagnanti e l’economia turistica locale non sono mai cessate e saranno certamente intensificate, non escludiamo azioni legali contro ignoti che con tutta probabilità sversano liquami in mare in barba alle leggi e alla civile convivenza. Insieme alla SASI, la Capitaneria di Porto, la Polizia Municipale, la Protezione Civile e le Forze dell’Ordine, seguiamo la situazione con la stessa attenzione e preoccupazione di tanti cittadini in attesa di trovare i responsabili e assicurarli alla giustizia”.

Così Vincenzo Sputore, Assessore al Turismo della Città del Vasto, in merito al divieto di balneazione nella zona antistante il monumento alla Bagnante di Vasto marina.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.