Banner Top
Banner Top

“Hai offeso l’immagine di Pollutri: le tue accuse sono prive di fondamento giuridico”

Clima  sempre più arroventato nel consiglio comunale di Pollutri. Dopo le dimissioni da assessore dell’ex sindaco Nicola Benedetti, la cronaca politica locale ha registrato una iniziativa della consigliera di minoranza Daniela Di Pietro che ha accusato il primo cittadino Antonio Di Pietro di convocazione illegale dell’assise civica, preannunciando un esposto alla magistratura. A queste accuse replica il gruppo di maggioranza “Pollutri libera e concorde” con un duro comunicato che di seguito integralmente pubblichiamo.

Il Gruppo Consiliare di Maggioranza, “POLLUTRI LIBERA E CONCORDE”, ritenendo profondamente offesa la dignità dell’Ente Istituzionale che si onora di rappresentare, dalle accuse senza fondamento giuridico della Consigliera DI PIETRO Daniela, non può fare a meno di esporre la verità dei fatti ai cittadini di Pollutri, che meritano rispetto e di essere amministrati con lealtà, passione e correttezza, qualità che questo Gruppo sta dimostrando di avere. Nel ricordare alla Consigliera DI PIETRO, che da un anno a questa parte, non è mai stata molto interessata allo svolgimento dell’attività Amministrativa viste anche le varie votazioni in sede Consiliare, da cui si è quasi sempre astenuta, si ribadisce che il Consiglio Comunale del 17.08,2015, è stato regolarmente convocato, come anche affermato dal Sindaco Dott. Antonio DI PIETRO, in corso di seduta. Non può, inoltre, non far rilevare che l’abbandono della sala da parte della Consigliera DI PIETRO, a suo dire, per non rendersi corresponsabile di atti illegittimi, non è stato seguito anche dal Consigliere del Gruppo Consiliare di Minoranza “PER CAMBIARE-RIALZATI POLUTRI”, Luigi GIZZARELLI, il quale non ravvisava alcuna illegittimità nella convocazione del Consiglio. Nelle affermazioni della Consigliera DI PIETRO, vi sono parecchie imprecisioni, dovute evidentemente a una non corretta interpretazione delle norme del Regolamento del Consiglio Comunale di Pollutri.

Innanzitutto, totalmente infondata è l’affermazione della Consigliera DI PIETRO, secondo la quale, nel convocare il Consiglio del 17.08.2015, sarebbe stato applicato l’art.30 del Regolamento del Consiglio Comunale. L’art. 30, infatti, prevede i casi di sospensione e rinvio ad altro giorno della seduta consiliare, per il quale è necessaria l’esplicita votazione dello stesso Organo. L’articolo applicato invece al caso di specie, è l’art 14 del Regolamento suddetto, che disciplina i casi di scioglimento della seduta Consigliare e testualmente recita:

I Consiglieri che accedono alla adunanza dopo l’appello o che si allontanano prima del termine della riunione, sono tenuti a darne avviso al Segretario Comunale, perché venga annotata la presenza o l’assenza… (omissis)… Ove da tale appello risulti che il numero dei Consiglieri presenti è ancora inferiore a quello prescritto per la validità della seduta, questa viene dichiarata deserta per gli oggetti ancora rimasti da trattare ed è, quindi, legalmente sciolta. Di quanto sopra viene dato atto a verbale, indicando il numero dei Consiglieri presenti al momento dello scioglimento.”

Daniela Di Pietro
Daniela Di Pietro

Se si considerano attentamente i verbali delle deliberazioni n.13 del 10.08.2015 e n.15 del 17.08.2015, si verificherà l’esatta corrispondenza in ordine alla conformità dell’azione amministrativa alle leggi, allo statuto ed al regolamento Consigliare. Non va dimenticato, inoltre, che il Segretario Comunale, figura centrale e garante della legittimità e trasparenza dell’azione amministrativa dell’Ente, ha espresso parere positivo in ordine alla nuova convocazione del Consiglio Comunale contestata dalla Consigliera DI PIETRO, la quale in corso di seduta non ha interpellato il Segretario verbalizzante. Dalla disamina dei fatti accaduti, l’attuale Gruppo di Maggioranza “POLLUTRI LIBERA E CONCORDE”, non può che ribadire la piena legittimità e legalità del proprio operato dinanzi a tutti i Pollutresi e, ritenendo profondamente offesa l’immagine dell’intero Paese dalla Consigliera DI PIETRO, valuterà i modi e le forme per tutelare la dignità dell’Ente innanzi alle Autorità Competenti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.