Banner Top
Banner Top

Assegnazione Re e Regina Spiaggia 2015 Abruzzo

Ultima tappa del Circuito Libertas CUP Abruzzo di beach volley dedicata al 4×4 misto e alla classifica finale che ha assegnato i premi di Re e Regina della Spiaggia 2015. Sommando i punti accumulati in tutti i tornei organizzati nell’ambito del Circuito, il Re 2015 è stato Sandro Giuseppetti, invece la Regina 2015, proprio con la vittoria nell’ultimo 4×4 è stata l’atleta Valentina D’Adamio. Premiati anche le giovani promesse del beach volley: Elide Giuttari nel campo femminile e Fabio Busilacchi nel maschile.

La kermesse dedicata al 4×4 misto conclusasi domenica 30 agosto, presso il complesso balneare Sabbia d’Oro, ha visto sfidarsi 8 quadre (composte da amatori e pro, con una donna sempre in campo), ed assegnare il premio Mvp a mister Carmine Fontana. L’organizzazione del Centro Nazionale Sportivo Libertas, con il Dipartimento di Beach Volley (rappresentato in Abruzzo da Giorgio Amorosi e Massimo Di Risio), e con la collaborazione dell’asd Amorosi Volley e dell’asd Team Italia Libertas, ha sviluppato quest’ultima tappa proprio per lanciare il beach volley anche nel periodo invernale negli impianti indoor.

Risultati di gara. Prima semifinale tra il team composto da Di Risio/Di Tizio/Fontana/Fidelibus/Amodio e la squadra formata da Ferrara/Campofredano/Giuliano/Ruggiero/Ruggiero, con il risultato che non lascia spazi a dubbi, vittoria per la prima con un netto 21-12; 21-16. Seconda semifinale combattuta nel primo set, tra le squadre Giuseppetti/Sasso/Daniele/D’Adamio e Santoro/Vecchiotti/Mascitelli/Speranza, poi nel secondo set il crollo di quest’ultima, con il risultato definitivo di 21-19; 21-8. Per il gradino più basso del podio, la squadra Santoro/Vecchiotti/Mascitelli/Speranza con una prestazione eccezionale guidata da Mascitelli vince il primo set per 21-18 contro Ferrara/Campofredano/Giuliano/Ruggiero/Ruggiero. Secondo set in cui emerge Campofredano che detta i tempi ai compagni, con una vittoria per 21-19. Terzo e decisivo set, in cui l’uomo chiave è Speranza e dove qualche errore decisivo della squadra di Ferrara ha lasciato quel piccolo margine di vantaggio per far salire al terzo posto Santoro/Vecchiotti/Mascitelli/Speranza (15-13).

Finalissima, tra Di Risio/ Di Tizio/ Fontana/ Fidelibus/ Amodio e Giuseppetti/ Sasso/ Daniele/ D’Adamio, con Di Tizio in palleggio a servire Fontana e Di Risio ed un Amodio “salva tutto” in difesa, la vittoria nel primo set è senza precedenti 21-13. Secondo set in cui si ribaltano i ruoli, Daniele mette palla a terra anche da posizioni difficili e la storica coppia Sasso/Giuseppetti torna in cattedra con combinazioni di alta scuola del beach, con la difesa di D’Adamio (già mvp della tappa precedente) che si conferma insuperabile, si chiude il secondo set con il punteggio di 21-15. Ultimo e deciso set dell’ultima finale del 2015, punto a punto e parità fino al quindicesimo punto. Qualche azione contestata, come sempre in una finale equilibrata, una azione da manuale del beach di Daniele e la squadra Giuseppetti/Sasso/Daniele/D’Adamio sale sul primo gradino del podio chiudendo il set per 17-15. Premiazioni finali ed il ringraziamento di Giorgio Amorosi a tutti gli atleti che hanno garantito uno spettacolo unico sulle spiagge della Libertas Cup Abruzzo, nonché a tutti i giovani atleti della scuola Amorosi Volley che hanno appreso il beach volley nella sua forma di sport per migliorare il fisico e non solo come agonismo. Il formatore nazionale Massimo Di Risio ha elogiato la prova degli storici come Carmine Fontana e Gianmichele Fidelibus, esempi di sport a cui tutti i giovani, come Del Fra, Scotti, Fiorillo, Placidi, Giuttari, etc. devono guardare.

Il Dipartimento Nazionale Libertas Bv ha ringraziato il Re Sandro Giuseppetti e la Regina Valentina D’Adamio per le prestazioni sportive, ma soprattutto per il fair-play dimostrato in ogni tappa. Infine, il ringraziamento allo staff che nell’ombra del Circuito (ma spesso sotto il sole) ha contribuito alla crescita dell’Abruzzo Cup Libertas: Fabrizio, Francesco, Maurizio, Gianni, Franco, Marco e Gildo (per le aree di gara). Il circuito organizzato dal Centro Nazionale Sportivo Libertas (Eps riconosciuto dal CONI) si è concluso, ma non l’attività di beach volley.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.