Banner Top
Banner Top

Asfalto in 40 strade, aggiudicato l’appalto

 

Sarà l’impresa Marinelli di San Salvo a mettere in sicurezza una quarantina di strade urbane ed extraurbane, per un totale di 16 chilometri. Lo ha deciso la commissione presieduta dal dirigente Vincenzo Marcello che, nell’esaminare le offerte delle ditte (in tutto 16) che hanno risposto al bando pubblico, ha tenuto conto del ribasso praticato, il 33% sull’importo a base d’asta.

Per il momento c’è stata l’aggiudicazione provvisoria dell’appalto. Se tutto procederà senza intoppi, gli interventi programmati dovrebbero prendere il via ad ottobre. L’impresa Marinelli dovrà occuparsi della sistemazione delle arterie comunali del centro e della prima periferia, che verranno messe in sicurezza con il rifacimento del manto bituminoso e con ricariche di conglomerato nei punti più degradati, sulla scorta del progetto esecutivo redatto dall’ingegnere Luca Giammichele del settore lavori pubblici.

Per riparare buche e avvallamenti verrà utilizzata buona parte dei proventi derivanti dalla vendita della farmacia comunale Histonium: 500 mila euro (a fronte dei 986mila incassati) che l’esecutivo guidato dal Sindaco Luciano Lapenna ha deciso di destinare alla viabilità cittadina e alla sua messa in sicurezza, dando finalmente una riposta alle tante richieste che da anni provengono non solo da automobilisti e ciclisti, ma anche dai pedoni.

Nell’elenco predisposto dagli uffici sono finite circa 40 strade comunali, molte delle quali rinominate per la gran quantità di buche disseminate lungo l’asse viario.

Una lunga lista (foto Michele Tana) in cui spiccano Via del Porto, Via Cardone, Via Incoronata, Corso Europa, Viale Giulio Cesare, Via Conti Ricci, via Ciccarone, tanto per citare quelle più malmesse. Inutile dire che la notizia dell’imminente avvio del piano asfalto (unu dei punti nodali del programma di fine mandato stilato dalla coalizione di centrosinistra) è stata accolta positivamente in città, dove le proteste per le arterie urbane e periferiche disseminate di buche sono all’ordine del giorno.

Crepe e avvallamenti saranno solo un ricordo tra qualche mese? E’ la speranza dei cittadini, ma non mancano perplessità: il rischio, paventato anche dai tecnici, è che si proceda ad una sorta di “rattoppo”. Nella vicina Lanciano, con un importo di gran lunga superiore a quello di Vasto, pari a 700mila euro, si procederà alla sistemazione di 20 strade, la metà di quelle sulle quali si interverrà in città.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.