Banner Top
Banner Top

Vigili senza armi, la Cisl bacchetta il Comune di Vasto

Enzo Marcello
Enzo Marcello

 

“Sulla questione sicurezza l’amministrazione comunale ha dimostrato ancora una volta negligenza e superficialità”. Dopo il sindacato autonomo Diccap, è la Cisl-Funzione pubblica a scendere in campo per difendere i diritti dei lavoratori della polizia municipale, costretti a prestare servizio notturno senza i dispositivi di protezione personale per l’avvenuta scadenza della idoneità all’uso all’arma.

Il regolamento comunale stabilisce che la verifica dei requisiti fisici e psico-attitudinali debba essere ripetuta ogni cinque anni (l’ultimo giudizio di idoneità risale al 28 luglio 2010) e che, ad occuparsi dell’accertamento, debba essere una apposita commissione che non risulta essere stata ancora nominata.

Le violazioni di legge e regolamenti, che saranno oggetto di un esposto (annunciato) alla Procura della Repubblica, sono state denunciate nei giorni scorsi dal Diccap, che incassa ora la solidarietà della Cisl.

“Vasto e la sua amministrazione sono diventati un vero e proprio caso di negligenza e di superficialità – tuona il segretario regionale Gabriele Martellinessuno di quelli che comandano si è accorto che l’idoneità all’uso dell’arma della polizia municipale è scaduta il 28 luglio scorso e i vigili hanno continuato a prestare servizio regolarmente anche in orario notturno. Il regolamento comunale, potrebbero obiettare a Palazzo di città, non ne impone l’uso, ma buon senso vuole che qualcuno, tra l’altro ben pagato vigili sui…vigili. Inoltre la sicurezza degli operatori è garantita come? Il sindaco ha mai visto può capitare all’operatore di polizia municipale quando svolge il servizio notturno. Potremo anche scherzare sul gir di parole, ma la Cisl non vuole scherzare. Anzi solidarizza con i colleghi del Diccap, che hanno scoperchiato un’altra magagna del governo istoniense, unitamente al degrado in cui versa la sede della polizia municipale”.

Per Martelli, che non è mai stato tenero con l’amministrazione comunale quando in ballo ci sono gli interessi dei lavoratori, “sono troppe le dimenticanze, troppe le disattenzioni nei confronti di chi ogni giorno svolge il proprio lavoro con serietà e attenzione. Governare una città significa rispettare gli impegni sottoscritti con la Rsu e le sigle sindacali presenti all’interno dell’ente”, incalza il segretario regionale, “la Cisl Funzione pubblica non si sottrarrà mai al ruolo che le compete e cioè quello di tutelare tutti i lavoratori e le lavoratrici del Comune di Vasto.”

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.