Banner Top
Banner Top

Vasto, vigili urbani sul piede di guerra

 

I vigili urbani di Vasto sono sul piede di guerra. Ed annunciano un esposto alla Procura e al Prefetto affinchè intervengano nei confronti del Comune che “crede di poter fare ciò che vuole, violando le leggi”.

Ad annunciarlo, stamane, nel corso di una conferenza stampa, è stato Walter Falzani, segretario regionale del Diccap, il sindacato autonomo maggiormente rappresentativo  della Polizia Municipale.

Molti i temi sul tappeto: dalla sicurezza al servizio notturno imposto senza tener conto delle richieste avanzate sia dalla Rsu che dallo stesso Diccap. Oltre ad un personale ridotto (“Attualmente il personale conta 26 unità effettive e 14 agenti a tempo determinato, il cui contratto scadrà il 30 settembre. La normativa prevede un vigile ogni 700 abitanti, dunque a Vasto dovremmo esserne 58”) hanno fatto sapere stamane Luigi La Verghetta e Fabio Ravasini, due agenti in organico e presenti  in conferenza stampa.

Sotto accusa anche i locali che ospitano in Corso Nuova Italia gli uffici del Comando dal momento che la Asl, come hanno fatto sapere,  ha riscontrato diverse difformità rispetto alle norme di sicurezza..

Ed infine la nomina del Comandante Del Moro.

“Per noi – ha detto Falzani – il tenente Del Moro non è il comandante della Polizia Municipale di Vasto ma solo il responsabile della posizione organizzativa che, come si ricorderà, gli è stata conferita dal dirigente di settore Vincenzo Marcello”.

Insomma, dopo mesi di silenzio e di basso profilo il corpo di Polizia municipale è tornato sul piede di guerra.

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.