Banner Top
Banner Top

“Frecciabianca, operatori turistici convocati tardi”

“Si sarebbe potuto ottenere la fermata del Frecciabianca già nel corso di questa estate, se fossero stati coinvolti da subito gli operatori turistici”. Esprimono disappunto i titolari di alberghi e strutture ricettive del territorio che hanno aderito al progetto “Estate in treno sulla Costiera dei Trabocchi” sottoposto all’attenzione dei vertici di Trenitalia. Il pacchetto promozionale, che prevede la compartecipazione economica degli imprenditori del turismo, prenderà corpo a partire dal prossimo anno, in un arco temporale che va da aprile a settembre, quindi oltre i canonici mesi estivi, con le fermate del treno a lunga percorrenza allo scalo ferroviario Vasto-San Salvo.

Pur valutando positivamente l’ipotesi di accordo al centro dell’ultima riunione avuta in Regione alla presenza del Governatore Luciano D’Alfonso e degli amministratori comunali, gli operatori non possono fare a meno di manifestare le loro perplessità per la possibilità, sfumata, di ottenere già da questo mese di agosto una fermata del Frecciabianca alla stazione di Vasto-San Salvo.

 “Nella riunione in Regione ho ribadito il mio disappunto per la presenza durante i primi incontri iniziali di consulenti ed imprese turistiche non rappresentative di entrambi i territori e di solo alcune categorie sindacali del turismo”, afferma Luciano De Nardellis, presidente della Dmc, agenzia che nella trattativa con Trenitalia ha avuto un ruolo di primo piano, “ e sopratutto per l’ opportunità concessa di una fermata del treno Frecciabianca a Giulianova dal 30 luglio scorso e non prima a Vasto. Non si comprende cosa sia successo, in quanto entrambe le stazioni ferroviarie erano insieme oggetto delle trattative iniziali con Trenitalia. Forse la risposta la conoscono solo coloro che hanno partecipato agli incontri iniziali”, chiosa De Nardellis che è riuscito a coinvolgere nel pacchetto promozionale circa 60 operatori turistici di Vasto e San Salvo. Un numero di adesioni di gran lunga superiore alle aspettative.

“ Dopo l’incontro del 28 luglio presso il parco acquatico Aqualand con il sottosegretario alla presidenza della Regione, Camillo D’Alessandro, la Dmc si è attivata immediatamente”, ricorda De Nardellis, “redigendo il progetto “Estate in treno sulla Costiera dei Trabocchi” e raccogliendo in soli due giorni ben 40 adesioni di strutture ricettive, salite attualmente a sessanta. La documentazione completa è stata inviata nella mattinata del 31 luglio al sottosegretario D’Alessandro. La risposta degli operatori c’è stata”.

Anna Bontempode nardellis stazione-ferroviaria 780x200

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.