Banner Top
Banner Top

Problema acqua: il Trigno è in affanno

“E’ pochissima l’acqua a disposizione da depurare e distribuire”. “Anche la sorgente di Pietrafracida si sta prosciugando e il Trigno ha sempre meno acqua”. Queste le conferme del Coniv che sta cercando di gestire al meglio l’emergenza idrica, insieme al Consorzio di bonifica del Sud e i Comuni di Vasto e San Salvo. In aggiunta a questo la situazione climatica di questi mesi che sta mettendo in ginocchio le aziende agricole. Per questo la Cia chiede lo stato di calamità. Nel vastese la situazione è critica: il Conviv ritiene che l’acqua a disposizione sia sufficiente solo al 16 agosto, la vicenda è assai delicata dunque. Molise e Abruzzo si incontreranno, nessuna risposta invece da L’Aquila. Gli agricoltori protestano perché le loro produzioni agricole ne stanno risentendo molto “vigneti, uliveti e ortaggi sono i più colpiti da questa siccità” scrive la Cia in un comunicato, e chiede a Dino Pepe, assessore all’agricoltura, di attivare i controlli per quantificare esattamente i danni e procedere allo stato di calamità.

Eleonora Uselli

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.