Banner Top
Banner Top

Accordo per la tutela degli arrosticini abruzzesi

La Coldiretti ha stimato che oltre due arrosticini su tre derivano da carni provenienti dall’estero. Alla luce di questo dato, l’Organizzazione dei coltivatori ha siglato un accordo per la tutela dell’arrosticino 100% prodotto nella nostra regione. L’accordo è stato raggiunto all’Expo di Milano, nell’ambito della settimana dedicata alla nostra regione nel padiglione Coldiretti. A sottoscriverlo, l’Aprozoo (Associazione produttori zootenici d’Abruzzo, commercianti del settore,  trasformatori per la valorizzazione dell’allevamento ovino e Coldiretti regionale.

Molto soddisfatto Alberto Bertinelli, direttore Coldiretti Abruzzo, il quale ha dichiarato: “L’accordo garantisce il consumatore attento, le imprese agricole e le ditte di trasformazione virtuose. Un patto che salva il consumatore e tutela l’allevatore, prevedendo una premialità rispetto alle quotazioni attualmente in vigore della carne”.

Ecco cosa prevede l’accorso: maggiorazione del prezzo riconosciuto all’allevatore dalla ditta di commercio e trasformazione delle carni; disponibilità delle ditte a partecipare a una rete comune di valorizzazione e commercializzazione dell’arrosticino prodotto nella nostra regione; adozione del marchio Fai (Firmato agricoltori italiani) di Coldiretti per migliorare la riconoscibilità del prodotto per il consumatore. La coldiretti, infine, auspica uno sforzo comune per la costituzione di un comitato promotore per il riconoscimento dell’arrosticino quale prodotto Dop della regione Abruzzo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.