Banner Top
Banner Top

Questione sicurezza, Bucciarelli: più agenti in strada e lotta al racket dell’accattonaggio

Lo aveva annunciato nei giorni scorsi Angelo Bucciarelli, quando presentava la propria candidatura alle primarie, che la questione sicurezza sarebbe stato tra i primi punti del programma nella corsa all’investitura per la corsa sindacale in primis e della stessa rincorsa alla guida del Palazzo di Città poi.

In un momento in cui è tornato in auge il senso di insicurezza nei cittadini in seguito agli episodi registrati negli ultimi giorni e all’indomani di un Consiglio comunale nel quale si è dibattuto anche di un Ordine del giorno inerente la questione, era lecito immaginarsi un commento di Bucciarelli che evidenzia come ci si trovi di fronte a “un argomento che sta a cuore a cittadini che, negli ultimi tempi, percepiscono con insofferenza l’aumentare di episodi di microcriminalità. A questi episodi si affianca una frequente situazione di degrado sociale, dalla periferia alle zone più centrali”.

Ed allora cosa propone Bucciarelli? “Per questo – scrive – oltre al fondamentale e prezioso lavoro delle forze dell’ordine e della Polizia Municipale, che dovrà dotarsi di nuovi strumenti e con un personale in costante formazione per offrire più servizi ai cittadini, è necessario programmare degli interventi sul territorio affinché tutti i Vastesi possano avere il diritto di “vivere in sicurezza”.

“Come ho scritto nel mio programma per la città – evidenzia – il coordinamento già attivo tra Polizia, Carabinieri e Polizia Locale deve essere intensificato, portando su strada, nei quartieri, più agenti possibile, così da svolgere una fondamentale azione di prevenzione, oltre all’implementazione del sistema di videosorveglianza e l’installazione di “varchi elettronici” agli ingressi della città. Fondamentale anche la lotta al racket dell’accattonaggio, da portare avanti in collaborazione con le forze dell’ordine.

Ma per aumentare la sicurezza di Vasto è necessario che la città sia più curata e vissuta, recuperando al decoro sia il centro storico che le periferie, potenziando l’illuminazione pubblica nelle strade e nei luoghi meno frequentati. La sicurezza dipende da quanto la città sia “vissuta”, soprattutto nelle ore serali, e per questo va resa più viva e animata, non solo per alcuni periodi dell’anno”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.