Banner Top
Banner Top

Amministrative 2016, Massimo Desiati: “io mi candido a sindaco di Vasto!”

E’ stato Nicola Del Prete, a nome di Alleanza per Vasto, ad aprire la conferenza stampa che ha segnato l’ufficializzazione della candidatura di Massimo Desiati alla poltrona di sindaco di Vasto nelle comunali del 2016. Dopo che nei giorni scorsi erano stati Etelwardo Sigismondi (a nome di Fratelli d’Italia-An) e Davide D’Alessandro (per quello di Noi con Salvini), la componente partitica del cartello elettorale, a dichiarare pubblicamente la scelta di sostenere la candidatura dell’ex assessore regionale, stamane è toccato a Del Prete fare altrettanto.

“Vastoduemilasedici, che era un intergruppo comunale – ha detto – quest’oggi diventa una coalizione di uomini e di donne con o senza esperienza politica che danno vita a un progetto comune che vede come massima espressione per rappresentarla Massimo Desiati”.

“Ci siamo ritrovati in un percorso comune quando ci si è resi conto che la città amministrata dal centrosinistra è una città defunta – ha aggiunto Del Prete – la nostra proposta amministrativa vuole essere diversa, di concretezza che non chiude ma apre, perché questa città abbia una amministrazione nuova. Con Desiati si potrà percorrere una strada unica all’insegna della compattezza”.

Con alle spalle un cartello riportante ben quattro simboli (Alleanza per Vasto, Progetto per Vasto, Noi con Salvini e Fratelli d’Italia), Massimo Desiati, dirimendo le polemiche di questi giorni dopo un sua breve dichiarazione comparsa su un noto quotidiano abruzzese, ha subito evidenziato come “il nostro cartello elettorale si compone anche di forze più politiche rispetto al civismo di ApV e PpV”. Rivolgendosi agli alleati, che ha definito “leali e veri”, ha ribadito un “ringraziamento per il coraggio, la passione sul progetto e la fiducia che hanno voluto riporre nei miei confronti. Un atto di fiducia che è un momento importante per la mia crescita”.

Non poteva sorvolare sull’esperienza maturata nell’Aula Vennitti dove “abbiamo vissuto un’esperienza comune con una continua e dura opposizione, dura perché questa Amministrazione comunale se lo è meritata per lo sfacelo in cui ha condotto questa città”. In quell’ambito ha avuto inizio anche l’esperienza di Vastoduemilasedici tant’è che ha ricordato come “negli ultimi tre mesi abbiamo deciso di firmare ogni proposta insieme per avere più forza, la stessa che vogliamo mettere come amministratori di questa città”.

E’ tornato anche sulle parole scritte dal coordinatore provinciale di Forza Italia Daniele D’Amario proprio ieri, che lasciavano intravvedere una apertura dei forzisti alla sua candidatura (oltretutto D’Amario è colui che benedirà il sostegno del simbolo di FI a un candidato sindaco). Parole sulle quali già ieri l’alleato Davide D’Alessandro aveva detto “che vanno nella giusta direzione. È una nota scritta da un dirigente responsabile che mostra di avere a cuore la vittoria del centrodestra a Vasto. Conosco l’importanza di Fi e non ho mai pensato, neppure un attimo, di andare divisi al voto. L’unità del centrodestra è l’unico veleno in grado di mettere a riposo l’attuale amministrazione che ha condotto Vasto al punto più basso della sua storia”.

“Vastoduemilasedici – ha detto Desiati – diventa una coalizione elettorale composta dai movimenti che fanno riferimento ai simboli che vedete alle mie spalle, ma vogliamo andare oltre integrando altre forze politiche e civiche, essere un grande contenitore che sappia fare non soltanto le addizioni, ma un contenitore di speranza e di passione politica, perché noi amiamo la politica, quella rivolta verso la città. Il nostro è un atto di donazione alla città. Questo centrosinistra sta svenando Vasto, noi vogliamo aggregare tutto ciò che è altro a questo centrosinistra”.

Insomma una chiara apertura ai forzisti e non solo, che verrà ribadita qualche minuto più tardi, dopo aver parlato dei fogli consegnati alla stampa in cui è riversato non un programma elettorale, ma dei principi ispiratori, quando dirà: “Siamo certamente alternativi all’attuale Amministrazione e chiediamo che si uniscano a noi tute le forze politiche e sociali che si sentano di essere alternativi all’Amministrazione. E’ arrivato il tempo delle responsabilità e dell’impegno di tutti – ha tuonato nella saletta della Società operaia di mutuo soccorso – in egual misura e dignità”.

A chi ha voluto vedere nelle sue dichiarazioni di qualche giorno fa una sorta di tentativo di slegarsi dal nodo stretto del suo retaggio di centrodestra, Desiati ha chiarito anche come il cartello elettorale vuole anche “superare i distingui tra le posizioni del centrodestra, che ha un posto importante; vogliamo una coalizione elettorale che abbia al suo interno il centrodestra”. “Il luogo comune – ha aggiunto – è quello di chi vuole governare e amministrare questa città perché bisogna capire che sono le divisioni interne alle coalizioni ad impedire che la città venga governata”.
“Mi sento fortemente responsabilizzato – ha chiosato il candidato sindaco – ed ho imparato che nella vita da soli non si va da nessuna parte”.

In attesa di ulteriori sviluppi, bisogna ora vedere chi avrà il coraggio del primo passo se non altro per un confronto tra le parti, che finora non c’è stato, alla luce anche delle parole del coordinatore provinciale di FI.
Intanto in questo avvio di campagna elettorale rimbalza in modo tambureggiante in ogni angolo della città la eco della richiesta di “unità”, unità del centrodestra, ma anche unità di tutte le forze contrarie al centrosinistra.

Luigi Spadaccini
(spadaccini.luigi@alice.it)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.