Banner Top
Banner Top

Fratelli d’Italia e Noi con Salvini dicono no alle primarie del centrodestra: “è Desiati il nostro candidato”

E’ un portone di bronzo quello sbattuto in faccia al gruppo comunale di Forza Italia da Fratelli d’Italia e Noi con Salvini, dopo che ieri Antonio Monteodorisio e Guido Giangiacomo avevano di nuovo invitato i movimenti liberali a svolgere le primarie e a distaccarsi da chi aveva affermato di non afferire all’area di centrodestra.

Un invito esplicitamente rivolto soprattutto ai meloniani, un invito caduto pesantemente nel vuoto come dimostrano le parole scritte da Etelwardo Sigismondi e Davide D’Alessandro che parlando del dibattito sulle primarie lo definiscono sì “legittimo” ma che “purtroppo è stato quasi sempre preludio di sonore sconfitte: L’Aquila e Pescara ne sono la prova”.

Sono, però, i passaggi successivi a disegnare una linea di demarcazione netta tra le due posizioni che suona anche come un segno di sfida e di monito ai forzisti: “chi vuole insabbiare la possibilità di vittoria del centrodestra, così come di recente accaduto al sindaco Di Primio (vincitore solo grazie alla sua determinazione, nella paludosa discussione tra “primarie sì” e “primarie no”) – scrivono Sigismondi e Desiati – a Vasto rimarrà deluso. Questa volta non lasceremo spazio a chi potrebbe trovare giovamento, per la propria carriera politica, nel far rimanere la nostra città feudo del centrosinistra”.

Parole di fuoco, dunque, che suonano anche come una resa dei conti di cui abbiamo avuto assaggi anche nei Consigli comunali. Ed allora quali sono le scelte di FdI e NcS? Lo scrivono a lettere cubitali per chi magari in questi mesi non l’avesse ancora compreso: “gli anni trascorsi tra i banchi dell’opposizione hanno già selezionato, cementificato e dato vita ad una classe dirigente pronta a guidare la città… La ricreazione, le pause di riflessione, i tentennamenti del centrodestra sono finiti…indichiamo nel consigliere comunale Massimo Desiati, persona di comprovata esperienza amministrativa, il nostro candidato Sindaco. E su questo nome cercheremo con tutte le nostre forze la convergenza di partiti, liste civiche, movimenti di centrodestra e di tutti coloro che vorranno aprire una nuova ed entusiasmante pagina di storia per la nostra città”.

Insomma, dritti per la propria strada a muso duro e “chi ci ama ci segua”, ed ecco allora il contro-invito ai forzisti e non solo” ci auguriamo che questa volta, nel centrodestra, prevalga il buonsenso, la voglia di vincere e non il solito carattere autolesionista. Noi al candidato sindaco Massimo Desiati chiediamo di fare, di operare, di assicurare a Vasto una grande svolta, un cambiamento radicale, una rinascita collettiva”.

La patata bollente ora passa nelle mani di Forza Italia, che a breve dovrà decidere il da farsi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.