Banner Top
Banner Top

Tecnici di laboratorio, concorso sospeso

 

 

 

 

 

Statua S. Pio_ospedale Vasto_1Il concorso della Asl è stato sospeso e probabilmente è da rifare. Con soddisfazione degli 800 concorrenti alla prova per l’assunzione di 4 tecnici di laboratorio effettuata un mese fa. Settecentonovantasei esclusi festeggiano, i quattro vincitori un po’ meno. Il tribunale amministrativo regionale, sezione staccata di Pescara, ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dall’avvocato Arnaldo Tascione per conto di una concorrente di Vasto, L.T.. Il legale ha contestato forme collaborative fra i concorrenti risultati vincitori e alcuni componenti la commissione esaminatrice. Il Tar ha accolto la richiesta e ordinato alla Asl di rendere noto il provvedimento. Ieri la disposizione del Tar è stata pubblicata sul sito dell’azienda sanitaria. “Con un’ordinanza depositata l’11 giugno 2015, pronunciata sul ricorso presentato dall’avvocato Arnaldo Tascione per conto di una concorrente (n.132/2015 Reg. Ric.-N. 66/2015 Reg. Prov. Cau.), il Tar ha stabilito che la Asl Lanciano-Vasto-Chieti, al fine di integrare il contraddittorio nei confronti di tutti i candidati dichiarati idonei e che potrebbero avere un pregiudizio alla loro pretesa all’eventuale scorrimento della graduatoria, in caso di annullamento dell’intera procedura, provveda alla pubblicazione per 30 giorni sulla home page del sito internet aziendale e nella pagina riservata ai concorsi, del testo del ricorso promosso da L.T. per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della delibera n. 429 del 10 aprile 2015 con la quale il direttore generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti ha approvato la graduatoria di merito del concorso pubblico”.

«La mia cliente, da anni collaboratrice in forma precaria della Asl, ha ottenuto un ottimo punteggio ma è stata esclusa. Le verifiche compiute hanno accertato che i vincitori e alcuni componenti la commissione esaminatrice collaborano con congressi, pubblicazioni, attività didattiche», scrive Tascione nel ricorso.

Il legale ha contestato l’incompatibilità del presidente e di altri componenti della commissione. Tascione ha contestato l’eccesso di potere e l’ingiustizia manifesta. «Fatti che hanno provocato una forte depressione nella mia cliente», dice il legale invocando il principio della imparzialità e chiedendo l’acquisizione degli atti del procedimento. L.T. ha appreso la notizia con soddisfazione. Inevitabile il clamore suscitato dalla vicenda. Ora si attendono i risvolti.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.