Banner Top
Banner Top

Il ritorno del lupo e della lontra nella bassa valle del Trigno

Nel corso dei lavori sulla realizzazione del Sito d’Interesse Comunitario (Sic) del fiume Trigno, nella quale sono coinvolti i comuni di San Salvo, capofila del progetto, accanto a Lentella, Fresagrandinaria, Celenza sul Trigno, Tufillo e Dogliola, si è avuto un riscontro positivo per la presenza di due animali che in passato, a causa del forte impatto dell’uomo su questo territorio erano scomparsi: il lupo e la lontra. Sono state rinvenute, infatti, tracce di escrementi e d’impronte dei due animali, prove inequivocabili della loro presenza.

Il numero delle lontre che vivono in questa zona può essere annoverato a pochi esemplari, ma è un buon risultato rispetto alla loro scomparsa nel passato, che testimonia una buona qualità dell’ambiente. Lo scorso 30 agosto è stato rinvenuto un esemplare morto nella zona industriale di Cupello.

Il lupo, invece, è presente in maniera più massiccia. La prova del wolf howling, vale a dire la diffusione di ululati in zone serali non ha prodotto alcuna risposta. Da tale risultato gli studiosi hanno dedotto che l’area del Trigno è una zona di passaggio tra la valle e la montagna, per la quale non sono previsti dei siti di allevamento dei cuccioli.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.