Banner Top
Banner Top

Pescara, il sogno serie A si ferma a Bologna. Biancazzurri super, ma non vanno oltre l’1-1

 

 

 

pescara

 

 

 

Cala il sipario sulla Serie B 2014-2015 con una partita dalle mille emozioni. Dall’Ara vestito a festa per la grande occasione, in tribuna al fianco del presidente Joe Tacopina c’è Alberto Tomba mentre poco più in là ci sono anche Luca Cordero di Montezemolo e Gianni Morandi. Ma sono tanti i tifosi ’vip’ presenti. Il primo tempo si chiude sull’1-0 per i padroni di casa grazie al gol di Sansone, la punta batte Fiorillo con un sinistro potente in area di rigore.

Il secondo tempo è però un condensato di emozioni: il Pescara protesta subito per un tocco di mano di Maietta in area di rigore, ma Fabbri lascia proseguire. Poi dopo l’occasione per il raddoppio del Bologna fallita da Sansone a tu per tu con Fiorillo, il Pescara trova il pareggio al 56’ con Pasquato che supera con un destro preciso Da Costa su sponda aerea di Melchiorri.

Gli abruzzesi ci credono e sfiorano subito il clamoroso sorpasso con un sinistro dal limite di Sansovini che mette i brividi a Da Costa e al Dall’Ara. Nel finale succede di tutto: il Bologna resta in dieci per l’espulsione di Mbaye per doppia ammonizione. La superiorità numerica dà nuova spinta al Pescara che cinge di assedio l’area rossoblu e va ad un passo dalla storia sfiorando il gol prima con Lazzari e infine con una traversa in pieno recupero di Melchiorri. È l’ultimo brivido

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.