Banner Top
Banner Top

Iannone secondo davanti a Rossi: “Volevo il podio”

 

 

 

Lo spagnolo Jorge Lorenzo su Yamaha ha vinto il Gran premio d’Italia al Mugello, secondo posto per AndreaIannone su Ducati, terzo Valentino Rossi su Yamaha.  Per lo spagnolo della Yamaha si tratta della terza vittoria stagionale consecutiva dopo quelle di Jerez e Le Mans: quella del Mugello è la sua 36/a in MotoGP, la numero 56 considerando anche 125 e 250. Il pilota di Palma de Maiorca ha tagliato il traguardo rifilando oltre 6 secondi ad Andrea Iannone (Ducati), con Valentino Rossi in scia. Il bel week end della Ducati e di Iannone che aveva ottenuto anche la pole position nelle qualifiche del GP d’Italia è stato rovinato dal ritiro al termine del 14° giro di Andrea Dovizioso a quanto pare per motivi tecnici. Il pilota romagnolo era secondo alle spalle di Lorenzo quando ha dovuto scegliere di rientrare ai box. Nono al traguardo ha chiuso la gara di casa Danilo Petrucci (Ducati), mentre Marco Meandri (Aprilia) ha terminato la gara in diciottesima e ultima posizione per le molte cadute e ritiri. A terra è finito anche Marc Marquez. Il campione del mondo è scivolato alla curva Poggio Secco nel 17/o giro perdendo le sue chance di salire sul podio. Tra i ritirati, anche Alex De Angelis (ART Aprilia) che ha dovuto lasciare la corsa per problemi di chattering. Con la vittoria del Mugello, Lorenzo si porta ancora più vicino a Rossi. Ora il distacco tra i due è di soli 6 punti, con Valentino a quota 118 e il suo compagno di squadra a 112. Guardano da vicino la lotta a due peri il titolo i piloti Ducati Andrea Doviozioso e Andrea Iannone, rispettivamente terzo a 83 punti e quarto con 81 punti. Quinto è Marquez con 69 punti.

Andrea Iannone, più forte dei problemi alla spalla, ottiene un ottimo secondo posto sulla pista di casa al Mugello: per lui questo Gran Premio d’Italia ha significato miglior risultato alle qualifiche e miglior risultato in gara. “Ho la testa forte – afferma l’italiano sul podio – volevo arrivare sul podio, sapevo che la vittoria sarebbe stata difficile, ho spinto molto e devo dire grazie al mio team. Ho promesso che avrei fatto del mio meglio e questo era il meglio che potevo fare oggi”.

“La gara l’ho vissuta giro per giro, è stata molto dura ma fantastica – continua Iannone ai microfoni di Sky -. Credevo di non farcela, di mollare dopo un po’ e fare questo risultato al Mugello è fantastico. Sono convinto quest’anno che le cose possono andar bene, stiamo crrescendo gara dopo gara, ci manca ancora un pochino, Jorge riusciva a guidare con più facilità rischiando meno. La mia strategia, comunque, ha funzionato bene. La partenza? Abbiamo avuto in mattinata un problema con la frizione che strappava, poi in partenza ho premuto il freno davanti, la moto si è abbassata un po’ ed è andata bene. Duelli con Marquez? Tra me e Marc c’è una competizione importante che ha una sua storia e quando siamo vicini ci superiamo”.

Walter Nerone (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.