Banner Top
Banner Top

«Vasto trascurata: qui si vive tra le erbacce non come a San Salvo»

 

 

«Abbandono e incuria a Vasto, ordine e cura a San Salvo». Mentre a confronto le due cittadine Antonio Monteodorisio, consigliere comunale di Forza Italia, secondo il quale «all’inizio della bella stagione Vasto si presenta impreparata, con un impatto visivo deludente e senza aver definito il cartellone delle manifestazioni». E’ un duro atto d’accusa quello che l’esponente dell’opposizione muove all’indirizzo della giunta targata Lapenna che alle porte dell’estate non ha ancora messo in campo gli interventi sufficienti a ridare decoro alla località turistica. Nel mirino del consigliere di minoranza finiscono spazi verdi e arredo urbano.

«Marciapiedi invasi dalle erbacce, rotatorie divenute giungle, tronchi di palme ancora da espiantare, abbandono e incuria», denuncia Monteodorisio, «oltretutto il comune di Vasto non ha ancora definito il palinsesto delle manifestazioni estive. Anche quest’anno assistiamo alla totale mancanza di progetti di governance del turismo e al disinteresse dell’amministrazione Lapenna rispetto alle aspettative degli operatori turistici locali, dei commercianti e dei cittadini vastesi. Una amministrazione morente, inadeguata, priva di entusiasmo e soprattutto di amore per la città. Basta poi fare un giro a San Salvo marina per rendersi conto dell’ordine e della cura del verde pubblico, con rotatorie e spazi pubblici verdeggianti e fioriti, e dove a differenza di Vasto il calendario degli eventi estivi è stato presentato ufficialmente dal sindaco Tiziana Magnacca già il 27 aprile», incalza il consigliere forzista la cui denuncia fa il paio con quella degli operatori turistici e dei commercianti della riviera, in attesa da aprile di un intervento di manutenzione che contempli necessariamente l’abbattimento e la sostituzione delle palme attaccate dal pericoloso punteruolo rosso.

«L’amministrazione comunale ha il dovere di imprimere un’accelerazione agli interventi», continua Monteodorisio, «è urgente che si doti di un piano di arredo urbano degno di uno dei centri piu belli d’Italia, e che predisponga un programma turistico e culturale della città che esalti la vocazione principale del nostro territorio».

«Sappiamo bene» riprende il consigliere forzista «che gli eventi costituiscono un importante strumento di richiamo turistico e la prima e più elementare pratica da mettere in atto è una programmazione elaborata e pubblicizzata con largo anticipo rispetto all’inizio della stagione estiva”».

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.