Banner Top
Banner Top

Comunità inclusiva, presentato il progetto che vede il Comune di Vasto capofila

È stato presentato questa mattina a Palazzo di Città il progetto “Comunità inclusiva”, elaborato dal Comune di Vasto in associazione temporanea di impresa con SINERGIE EDUCATION Srl, Associazione ASFOR C, CNA Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della PMI Associazione Provinciale di Chieti.

Nella Sala del Gonfalone ne hanno presentato gli aspetti e i termini il primo cittadino Luciano Lapenna, l’assessore alle Politiche sociali Anna Suriani, l’on. Maria Amato, il dirigente del settore Servizi sociali, Vincenzo Marcello e i vari attori, oltre quelli dell’ATS, a vario titolo del progetto quali Il recinto di Michea, la casa lavoro di Vasto (era presente il direttore Massimo Di Rienzo), la fondazione Genova Rulli e Felicia Zulli, dello sportello Antiviolenza DonnAttiva, alla presenza del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte e del consigliere Elio Baccalà.

Il progetto ritenuto valido dalla Regione Abruzzo verrà finanziato con 400 mila euro del P.O. F.S.E ABRUZZO 2007-2013 ed è riservato a 72 persone residenti a Vasto,che abbiano compiuto 18 anni, utenti dei Servizi Sociali Professionali dell’Ente d’Ambito Sociale n. 24 ovvero nuovi richiedenti, disoccupati e inoccupati, gravati da una delle seguenti condizioni di svantaggio: persone con disabilità; over 45; donne vittime di violenza; persone uscite dalla dipendenza; ex detenuti; immigrati; senza fissa dimora; persone in situazione di povertà certificata da ISEE inferiore a 6.000,00 euro.

Come ha chiarito l’assessore Suriani, Comunità inclusiva si snoda su due linee di intervento, ovvero l’attivazione di 2 Sportelli di contrasto alla Povertà e all’esclusione sociale (SPES) nel Comune di Vasto; azioni di inclusione attiva finalizzata all’attivazione di tirocini extracurriculari in favore degli utenti della Linea 1 e, all’erogazione di voucher di servizio per quelli gravati da carichi di cura.

I beneficiari dovranno seguire un percorso di inserimento socio-lavorativo di 60 ore che prevede servizi di back-office, front-office, selezione, orientamento, profiling, matching lavorativo, e, poi, un tirocinio formativo extracurriculare, con inserimento presso le aziende, della durata minima di 2 mesi e massima di 4 con erogazione di una indennità di partecipazione a titolo di rimborso spese di Euro 600,00 mensile al superamento della soglia del 70% delle presenze mensile stabilite dal progetto formativo.

Il sindaco Luciano Lapenna ha ricordato come i fondi a disposizione si aggiungono a quelli già previsti dal Bilancio comunale per i Servizi sociali, nonostante i tagli pesanti del Governo centrale. Il primo cittadino ha anche sottolineato la scelta coraggiosa del Comune di Vasto di non accettare l’invito a iniziative di partenariato, ma di procedere per conto proprio, una valutazione condivisa dal dirigente Marcello.

Per Massimo Di Rienzo, comunità inclusiva può rappresentare un piccolo passo per alleviare la situazione di alcuni dei 180 internati trasferiti dal carcere di Sulmona, mentre ha parlato di coraggio anche l’on Maria Amato a conclusione della presentazione del progetto, coraggio di affrontare le situazioni di disagio che da sempre contraddistingue l’Amministrazione.

I termini per presentare la propria candidatura al progetto scadono il 15 giugno.

L. S.

  • 20150523_120219
  • 20150523_120226
  • DSC_0194
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.