Banner Top
Banner Top

MotoGP Jerez, Prove Libere 4: Marquez a terra, Iannone è il più veloce, bene Dovizioso e Petrucci

MotoGP 2015 Jerez FP4 – La quarta sessione di prove libere della classe MotoGP a Jerez, non valevole ai fini dell’ingresso in qualifica, ha visto primeggiare la Ducati di Andrea Iannone.

Il pilota di Vasto ha portato la sua GP15 davanti a tutti con il crono di 1:39.360, crono che gli ha permesso di battere di 0.224s Jorge Lorenzo, che a sua volta precede l’altra Ducati GP15, quella del forlivese Andrea Dovizioso.

Quarto tempo per il campione in carica Marc Marquez, scivolato senza conseguenze a 22 minuti dal termine della sessione. Lo spagnolo della Honda che ha continuato a girare, è davanti alla Honda del Team LCR del britannico Cal Crutchlow e ad un sempre più “presente” Danilo Petrucci, ancora una volta nelle posizioni di vertice con la gomma dura, che utilizzerà in gara.

Il pilota del Team Pramac è davanti alle Yamaha di Pol Espargarò e Valentino Rossi, che chiude il turno a 0.742 dalla vetta. Il pesarese ieri in conferenza stampa aveva detto che le FP4 sarebbero state decisive in ottica gara, visto che si gira senza cercare il tempone.

Bene il rookie Maverick Vinales, nono con la Suzuki e davanti al team-mate Aleix Espargarò. Un ottimo avvio di stagione quello del #25 della casa di Hamamatsu.

Alvaro Bautista è ancora una volta il migliore dei piloti Aprilia. Lo spagnolo è ventunesimo, davanti alla Ducati Open del francese Mike di Meglio, alla ART dello Iodaracing del sammarinese Alex de Angelis, alla Honda Open di Nicky Hayden e al team-mate Marco Melandri.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.