Banner Top
Banner Top

La Villa della 167 e le colpe degli amministratori

 

Quando anni fa feci realizzare la Villa Dinamica ero animato dall’intenzione di rendere vivibile un quartiere che allora (c0me oggi) tutti continuano a chiamare con il numero 167 e di sottrarre soprattutto i bambini dalla strada allora (come oggi) piena di pericoli e di tentazioni alienanti. L’esperimento riuscì, al punto, ricordo, che in barba alle previsioni più pessimistiche gli stessi zingari ( sì, zingari, non vedo perchè chiamarli differentemente visto che loro stessi si chiamano così) ed i teppisti più scatenati ( che spesso non sono zingari) si guardarono bene dal compiere atti di vandalismo. Compresi allora che la bellezza, una qualsiasi cosa bella, ha il potere di tranquillizzare gli animi e produce l’effetto, magico quasi, di arrestare i gesti insani e le follie che invece produce un ambiente degradato, lurido, invivibile. A patto, evidentemente, che quella cosa , in questo caso la Villa Dinamica, resti bella, ben tenuta, curata, protetta. L’esperimento, dicevo, funzionò ma fintanto appunto che l’Amministrazione Comunale provvide a tenerla in ordine ed a fare in modo che i bambini e le loro famiglie la frequentassero volentieri; fintanto che provvide a pulire i viali, a potare gli alberi, a piantare un fiore, a mandare un vigile. Quando l’attenzione nei confronti di quel nuovo spazio verde all’improvviso scemò, accadde in rapida successione di tempo che il laghetto si trasformasse in un lurido canale di scolo, che i lampioni diventassero bersaglio di sassate, i fiori sparissero, gli alberi s’incespugliassero, i giochi subissero l’assalto dei barbari, le panchine fossero distrutte, i vigili sparissero e con loro i bambini e le mamme. In pratica la Villa Dinamica diventò quel che oggi tutti vedono: uno spazio in squallido abbandono, interdetto di notte agli onesti e frequentato dai balordi e dagli spacciatori. Le foto che un amico mi ha gentilmente fornito danno ampia testimonianza di ciò che sto dicendo e mi sconfortano.  Perchè, mi chiedo, è potuto accadere tutto ciò?  E perchè nessun amministratore di maggioranza ha mosso sinora un dito? E perchè nessun consigliere di minoranza ne ha fatto un argomento di polemica e di discussione?

Peppino Tagliente

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.