Banner Top
Banner Top

Palazzo d’Avalos, Desiati scrive a D’Alfonso per chiedere un’analisi strutturale

E’ con una lettera inviata al governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che il consigliere comunale Massimo Desiati torna sulla vicenda del Palazzo d’Avalos, sul quale si è aperta una accesa diatriba in merito alla presenza di eventuali danni strutturali.

Infatti, il leader di Progetto per Vasto, richiamando “lo stato di timore che, negli ultimi tempi ed a causa dei noti eventi relativi al cedimento del muraglione di contenimento dei suoi Giardini napoletani, si è generato nella cittadinanza di Vasto in ordine alla tenuta strutturale del Palazzo marchesale d’Avalos”, riporta come insieme ai suoi colleghi Davide D’Alessandro, Nicola Del Prete, Andrea Bischia ed Etelwardo Sigismondi abbia effettuato un sopralluogo provvedendo “a redigere puntuale relazione, che mi permetto inoltrarLe in allegato ed inviata agli organismi comunali, alla quale non è stato dato alcun seguito se non con pubbliche dichiarazioni tendenti a sminuirne la portata”.

“Assunte informazioni di carattere tecnico presso aziende specializzate nel settore geotecnico e nei sistemi di monitoraggio in campo statico e dinamico – scrive ancora Desiati – si ritiene doveroso interessare al caso, per il Suo tramite, la Regione Abruzzo, auspicando un intervento al fine di predisporre l’analisi strutturale dell’antico edificio. Tale iniziativa sarebbe volta a restituire tranquillità alla cittadinanza ed a dare certezze in ordine alla stabilità, nel tempo, della residenza vastese dei Marchesi d’Avalos, bene culturale che rappresenta, per l’intera città, un sicuro richiamo turistico oltre che ospitare pinacoteca e museo, con ambienti affrescati e murature di pregio di sicuro ed alto valore architettonico”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.