Banner Top
Banner Top

Petrolizzazione, gli ambientalisti chiedono una accelerazione sulla perimetrazione del Parco

I pareri positivi rilasciati dalla commissione di Valutazione di Impatto ambientale nazionale alle installazioni Ombrina Mare 2 ed Elsa 2 sono tornati a riaccendere i fuochi della protesta. Così da una parte il Movimento 5 Stelle sembra pensare a una nuova manifestazione ipoteticamente per il 25 aprile, dall’altra le associazioni ambientaliste replicano duramente al Dg della Rockhopper e chiedono al commissario per la perimetrazione del Parco della costa teatina, pino De Dominicis, di ultimare in fretta il suo lavoro.

“Il Parco e’ un disegno strategico che non si limita ad essere uno scudo contro la petrolizzazione – hanno detto Luciano Di Tizio e Giuseppe Di Marco, presidenti di Wwf e Legambiente Abruzzo – ma è una sfida decisiva dalla quale non ci si puo’ sottrarre. L’annuncio di un nuovo confronto con la prospettiva di una revisione al ribasso della perimetrazione pur di costruire un Parco condiviso, significa – osservano Wwf e Legambiente bacchettando anche i primi cittadini – che ci sono sindaci che amministrano senza aver inteso la dimensione del cambiamento in corso, che e’ radicale”.

“In questi mesi si e’ molto polemizzato con i parlamentari eletti in Abruzzo – aggiungono – rinfacciando loro il voto favorevole allo Sblocca Italia. Ma questo tempo spetta ai sindaci e a loro chiediamo coerenza nelle azioni e una piena rapida assunzione di responsabilita’ nei confronti del futuro dell’economia locale cosi’ gravemente minacciata dalla deriva petrolifera”.

Su questi presupposti si basano le richieste dei presidenti dei sui sodalizi ambientalisti, ovvero che “Il commissario chiuda la perimetrazione non oltre i 15 giorni promessi per il bene degli abruzzesi. I sindaci perseguano con decisione il bene comune, la tutela della salute dei cittadini e dell’economia reale del territorio e si compattino nel sostenere con lucidita’ e buon senso il Parco, l’unico futuro possibile”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.