Banner Top
Banner Top

Insicurezza del porto, la replica del PD all’opposizione: non è in grado di distinguere l’unicità dell’evento atmosferico

Non poteva tardare la risposta della maggioranza e soprattutto del Partito Democratico, con una a firma del coordinatore cittadino Antonio Del Casale e del capogruppo in Consiglio comunale Francesco Menna, alla questione della possibile insicurezza del porto sollevata da cinque consiglieri di opposizione, oggetto anche di una interpellanza presentata al sindaco Luciano Lapenna.

“In merito al comunicato stampa di una parte della minoranza, capeggiata dal duo Desiati-D’Alessandro, relativo ad un fantomatico stato d’insicurezza del Porto di Vasto siamo in obbligo di ricordare la “trasformazione radicale” che ha visto protagonista il bacino portuale di Punta Penna”, scrivono i democrat ricordano gli interventi eseguiti sullo scalo.

“Si è infatti provveduto in questi anni – aggiungono infatti – all’ampliamento delle banchine, al piano regolatore (unico in Abruzzo), all’avvio del traffico container, al dragaggio e ad altre minuziose operazioni portate avanti nella consapevolezza dell’importanza del nostro scalo portuale come una delle branche dell’economia del nostro territorio.

E non solo, perché il PD ricorda anche i passaggi che si stanno eseguendo nel presente affermando “Siamo inoltre impegnati per il nuovo dragaggio, l’abbattimento del vecchio mercato ittico che comporterà un aumento considerevole della banchina utilizzabile e l’inaugurazione del nuovo mercato del pesce.

La Regione ed il Comune si stanno adoperando ad ottenere il finanziamento dalle RFI del tratto ferroviario da porto di Vasto direttamente al porto. Inoltre Vasto ha mantenuto gli uffici della dogana, sono state realizzate le fognature, l’impianto antincendio ed i lavori recentemente appaltati realizzeranno box per la pesca”.

“Una lunga serie di interventi – sottolinea il partito di maggioranza – volti a rendere efficiente, produttivo e sicuro il nostro Porto costruito in perfetta sinergia con le autorità portuali e gli operatori, che smentiscono quanto dichiarato da una sparuta parte della minoranza evidentemente non in grado di distinguere l’unicità dell’evento atmosferico (a detta degli stessi armatori si è trattato di una delle tre mareggiate più forti dell’ultimo ventennio) e le annesse problematiche da una presunta insicurezza che innesca un allarmismo populistico, ingiustificato e privo di fondamenta”.

Per il PD c’è l’impegno “ad un potenziamento, diversificazione e specializzazione del nostro Porto che è un porto sicuro su cui bisogna continuare ad investire. Pertanto, dati strutturali alla mano, viene da chiederci cosa s’intendesse dire con insicurezza del suddetto porto”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.