Banner Top
Banner Top

Maltempo: le considerazioni dell’assessore ai Servizi di Vasto, Marco Marra, con una frecciata allo “sciacallaggio politico”

Come accade spesso, è ancora una volta un noto social network il mezzo con il quale si rilasciano riflessioni e commenti sull’accaduto. L’ultimo in ordine di tempo, che ci permettiamo di riportare perché in tutto questo bailamme l’unica voce che non è stato giustificatamente possibile riportare è estata quella dell’Amministrazione comunale, è stato l’assessore ai Servizi e Manutenzione e alle Aree protette del Comune, Marco Marra, il quale scrive disegnando in brevis quanto accaduto e cosa si sta facendo in queste ore a Palazzo di Città e non solo:

“Le incredibili condizioni atmosferiche di ieri, ci hanno visti impegnati tutto il giorno e la notte precedente (fortunatamente questa notte è andata molto meglio delle previsioni) a rimuovere alberi a rami sulle strade, ripristinare tratti stradali invasi dalle slavine di fango, cercare di monitorare per quanto possibile, le esondazioni del torrente Buonanotte, del Fosso Marino, del Sinello, gli allagamenti lungo la SS16, nei sottopassi, mettere in sicurezza famiglie restate isolate, cercare di limitare i danni sul molo del Porto causati dalle una grossa nave ormeggiata nel bacino, controllare la viabilità urbana….E’ il momento della stima dei danni. Stiamo lavorando in queste ore per inviare le schede in Regione, sperando nel riconoscimento della calamità naturale e sperando di avere indicazioni”.

Sono stati, però, anche due giorni nei quali più di qualcuno sull’onda di un percorso politico avviato o in progress non ha lesinato attacchi all’Amministrazione comunale e ad essi Marra dedica un breve passaggio del suo pensiero. “Mentre qualche consigliere comunale al calduccio – scrive – si divertiva con lo sciacallaggio politico (ultimamente questa parola torna spesso nel mio vocabolario) contro l’Amministrazione comunale, il personale dell’Ufficio Servizi, della Polizia Municipale, dei Lavori pubblici e dell’Ecologia, insieme ai volontari del Gruppo comunale della Protezione Civile Vasto, sono stati impegnati ad affrontare le tante emergenze, dimostrando disponibilità totale, senza guardare l’orologio, sotto le intemperie, scongiurando situazioni di pericolo che avrebbero potuto sfociare in tragedie, come purtroppo è successo in altri Comuni italiani. La dedizione è stata encomiabile e a loro va il mio ringraziamento personale”.

Per l’assessore vastese, infine, “ciò è indubbio che viviamo in un Paese malato. Il consumo esasperato e indisciplinato del suolo, la scarsa lungimiranza nel costruire rispettando la natura e le morfologie dei territori, già ampiamente compromessi, deve portare il Governo nazionale a rivedere le politiche infrastrutturali e leggi in materia di edilizia e di mobilità, altrimenti gli interventi di emergenza per contenere i disastri genereranno sempre più costi insostenibili per le collettività”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.