Banner Top
Banner Top

Consorzio di Bonifica, per la Corte dei Conti ancora usabili 5 milioni euro per la diga di Chiauci

Dunque, la Corte dei Conti ha emesso, in favore del Consorzio di Bonifica Sud, l’atteso provvedimento con il quale registra il differimento dei termini per l’aggiudicazione dei lavori di completamento della Diga di Chiauci, dando così via libera all’iter amministrativo. Una vicenda che si protrae dal settembre 2014 quando l’allora presidente del Cda, Fabrizio Marchetti, spiegava in una conferenza stampa e carte alla mano che “il Commissario ad Acta (Roberto Iodice della ex Agensud) ha preso atto delle nostre giustificazioni e motivazioni illustrate nel dettaglio e in particolare nella dichiarata possibilità di provvedere alle immediate aggiudicazioni definitive dei lavori e, pertanto, ottenere dal Cipe una concessione di proroghe e ottemperare il crono programma stabilito. Quindi la lettera ricevuta dal Ministero, che oggi stesso trasmetterò alla Regione Abruzzo, allontana definitivamente la revoca dei due finanziamenti come paventato da qualche esponente politico locale e regionale e certifica, invece, il buon lavoro svolto da questo Ente unitamente alla Direzione Politiche agricole”.

Da allora sono passati poco più di cinque mesi, al Consorzio, in ottobre, è stato nominato il commissario Sandro Annibali, e intanto l’iter è andato avanti fino all’avallo della Corte dei Conti che, di fatto, consente alla Regione Abruzzo di mantenere il finanziamento Cipe di 5 milioni che era stato oggetto di revoca da parte del ministero per inerzia del Consorzio di Bonifica Sud, per scadenza dei termini di utilizzo.

“Cio’ accadeva ad inizio legislatura – ha spiegato il sottosegretario alla Giunta regionale Camillo D’Alessandro – tant’e’ che a seguito dell’azione del presidente Luciano D’Alfonso e della disponibilita’ del commissario ad acta dell ex Agensud, Roberto Iodice, abbiamo ottenuto il recupero dei fondi persi, con l’impegno che mai piu’ la Regione Abruzzo sara’ Regione della perdita di tempo e di risorse. Mai piu’ dovra’ accadere che l’ente Regione non si renda conto dell’immobilismo delle sue articolazioni e consenta la revoca di fondi”.

Una accusa alla quale replica l’ex titolare dell’assessorato alle Politiche agricole, Mauro Febbo, il quale afferma che “Il provvedimento emesso dalla Corte dei Conti attesta fondamentalmente come il Consorzio di Bonifica sud abbia rispettato l’iter amministrativo per l’aggiudicazione del finanziamento inerente i lavori di completamento della Diga di Chiauci e, soprattutto, come abbia rispettato anche i termini dei 18 mesi dal provvedimento di concessione per appaltare le opere finanziate”.

“Infatti – spiega il consigliere regionale di Forza Italia – già dalla scorsa estate, il Commissario ad Acta aveva preso atto delle giustificazioni e motivazioni illustrate dai tecnici del Consorzio di Bonifica Sud e in particolare nella dichiarata possibilità di provvedere alle immediate aggiudicazioni definitive dei lavori e, pertanto, ottenere dal Cipe una concessione di proroghe e ottemperare il crono programma stabilito. Quindi reputo eccessivo l’allarmismo lanciato nei mesi scorsi e improprio l’addebito nei confronti della passata gestione poiché la stessa Regione Abruzzo era ben consapevole che si stava lavorando per allontanare e non permettere la revoca dei due finanziamenti previsti dal CIPE”.

Infine – conclude l’attuale presidente della Commissione vigilanza della Regione Abruzzo – mi preme sottolineare e ricordare come, in questi anni, siamo riusciti a far ripartire, dopo decenni, il cantiere e l’opera della Diga di Chiuaci portando a termine e realizzando il crono programma concordato con l’ex Agensud nel pieno rispetto delle regole e dei tempi stabiliti. Senza tralasciare i tanti interventi effettuati nel mondo agricolo accogliendo le esigenze dei consorziati e le Riforme, realizzate nella scorsa legislatura, che oggi sono vitali ed essenziali per il futuro del Consorzio vastese e degli altri Consorzi presenti in Abruzzo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.