Banner Top
Banner Top

Bilancio positivo del viaggio a Perth della delegazione vastese

È tornata in patria la delegazione di vastesi che il 13 febbraio era volata a Perth. Le celebrazioni ufficiali si sono prolungate da domenica 15 febbraio a venerdì 20 febbraio. Il calendario di eventi che si è svolto in queste giornate è stato molto ricco e ha alternato momenti ufficiali a momenti più informali e dedicati alla conoscenza dei vastesi trapiantati in queste terre, che hanno accolto con gioia i loro concittadini. Dal punto di vista politico, è stato raggiunto l’importante risultato di una donazione di ventimila dollari australiani che il sindaco di Perth Lisa Scaffidi ha messo a disposizione degli imprenditori vastesi con la speranza di dare presto il via a delle opere utili per entrambe le città. Già durante la visita a Vasto del maggio scorso, infatti, il sindaco della città di Perth aveva invitato gli imprenditori presenti nella sede di Confindustria e di AssoVasto a visitare le terre australiane per realizzare dei progetti in collaborazione tra i due municipi. Nel corso della stessa giornata della donazione, il 18 febbraio, è stata consegnata la cittadinanza onoraria all’industriale Gianni Petroro, figlio del comm. Silvio Petroro, che fu l’ideatore ed il realizzatore del Gemellaggio tra le due Città. A ricordo del venticinquesimo anniversario del gemellaggio, sempre nella stessa giornata, è stato messo a dimora un albero nei pressi del Lake Vasto.

Nel corso della serata, invece, Vasto è stata omaggiata di uno stupefacente gioco di luci sulla facciata del municipio della città che ha assunto le tonalità del tricolore italiano e dello stemma vastese. Il 19 febbraio, invece, la delegazione è stata accolta calorosamente dall’associazione San Michele, attiva da 20 anni: sono stati momenti di condivisione delle esperienze e di conoscenza. La visita all’associazione ha dimostrato che il legame tra Vasto e Perth è molto profondo ed è fondato su vincoli d’affetto tra i cittadini dei due emisferi opposti del mondo. Il 18 e il 19 febbraio sono state giornate fondamentali nel corso della visita della delegazione vastese. Altri momenti di grande importanza sono stati l’incontro con l’Ambasciatore d’Italia e il Console Italiano, che sono stati entrambi invitati a Vasto per ideare dei piani di lavoro che accomunino le due città. La delegazione ha visitato anche la Biblioteca di Perth e l’Istituto Scolastico Giovanni XXIII. Per le molte attività svolte e per gli importanti accordi siglati, il viaggio a Perth può essere visto sotto un’ottica positiva: ci sono tutte le premesse per far sì che, dopo quest’esperienza, il gemellaggio tra le due città produca effetti positivi e risultati concreti sia a livello economico sia culturale. In base ai risultati del sondaggio del nostro giornale “La delegazione vastese è volata a Perth per il gemellaggio. Sei d’accordo?”, però, il 70% dei lettori si dichiara a sfavore contro il 24% favorevole. Come si è già avuto modo di verificare, dunque, tra i cittadini serpeggia molta diffidenza nei confronti di questo viaggio, nonostante esso prometta presto un riscontro positivo.

Nausica Strever

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.