Banner Top
Banner Top

Asl di Chieti: poca accuratezza nell’assegnazione del servizio di trasporto malati

A differenza della Asl di Pescara, la Asl di Chieti sta diventando tristemente nota per la poca accuratezza dei procedimenti di assegnazione dei servizi che si garantiscono al malato. Se la Asl di Pescara, infatti, ha indetto un avviso pubblico per testare vari mezzi di soccorso disponibili sul mercato e operare di conseguenza una scelta più ponderata e “corretta”,  la Asl di Chieti ha frettolosamente affidato il servizio di trasporto malati alla Croce Rossa di Chieti, Vasto e Lanciano, senza lanciare nessun bando pubblico. E’ vero che l’avviso della Asl di Pescara non ha finalità dell’assegnazione di nessun contratto, ma il procedimento seguito può essere considerato nell’ottica di un appalto pre-commerciale che consente alle aziende di poter adeguarsi alle richieste degli appaltatori. Le caratteristiche tecniche richieste ai mezzi d’ambulanza dalla Asl sono molto precise e avanzate: impianto frenante a disco con doppio circuito, Abs, Ripartitore elettronico di frenata, Hba che è un dispositivo per ridurre lo spazio della frenata di emergenza, controllo della trazione, sistema elettronico di differenziale intelligente; doppio climatizzatore per vano guida e per passeggeri e una batteria supplementare che potenzi quella principale. I mezzi, inoltre, non devono avere più di 5 anni d’immatricolazione o 150.000 chilometri.

Nausica Strever 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.