Banner Top
Banner Top

Palazzo d’Avalos, richiesta di sopralluogo dei consiglieri di minoranza

Dopo la bagarre in Aula consiliare sulla vicenda Palazzo d’Avalos, come ben noto è stata istituita la Commissione di studio sul dissesto idrogeologico formata da sette consiglieri comunali, quattro di maggioranza (Paola Cianci, Mauro Del Piano, Simone Lembo e Corrado Sabatini) e tre di minoranza (Davide D’Alessandro, Massimo Desiati, Guido Giangiacomo) che oggi dovrebbe nominare il presidente, il suo vice e il segretario. Il compito della Commissione è quello di studiare i fenomeni idrogeologici, individuare le azioni da intraprendere e sottoporle all’attenzione dell’Amministrazione attiva perché si adoperi alla loro valutazione e realizzazione.

In attesa che davvero la Commissione inizi il suo operato, quattro consiglieri di minoranza, Etelwardo Sigismondi (FdI-An), Massimo Desiati (PpV), Davide D’Alessandro (Indipendente) e Nicola Del Prete (Indipendente), hanno protocollato, ieri mattina, una richiesta di sopralluogo, unitamente alla struttura tecnica comunale, per verificare i danni provocati dal crollo di parte del muro di contenimento dei Giardini napoletani di Palazzo d’Avalos.
La richiesta è stata indirizzata al Sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ed al Dirigente dei Lavori pubblici, ingegner Pasquale D’Ermilio.

Con il documento, i consiglieri chiedono di “poter effettuare, con la massima urgenza, un sopralluogo nei locali pubblici del Palazzo e nei Giardini”.

“L’istanza – ha spiegato Sigismondi – rientra nelle attività preannunciate nei giorni scorsi, di verifica e controllo sullo stato di salute del Palazzo d’Avalos e dei Giardini, a seguito del crollo, il 24 gennaio scorso, del relativo muro di contenimento. Avvalendoci del personale della preposta struttura tecnica comunale, è nostra intenzione verificare i danni subiti dai Giardini napoletani e la eventuale presenza di lesioni all’interno della storica residenza marchesale. Il sopralluogo – ha concluso il Consigliere comunale di FdI-An – sarà anche l’occasione per esaminare i lavori eseguiti fino ad oggi, con particolare attenzione alle opere di drenaggio realizzate dal Genio civile della Regione Abruzzo, lungo il muraglione di contenimento di Palazzo d’Avalos.”

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.