Banner Top
Banner Top

Regione, cinque milioni di euro per i tirocini formativi

tirocinio_formativoI 5 milioni di euro di risorse stanziate nell’ambito dei tirocini formativi per i giovani Neet under 30 (che non studiano, non lavorano e non sono iscritti a corsi universitari), iscritti al Programma Garanzia Giovani, possono determinare un potenziale di circa 1380 esperienze di tirocinio. Il dato è emerso, ieri mattina, a Pescara, in Regione, in occasione della presentazione dei meccanismi di attivazione della misura ai sindacati, alle associazioni di categoria, alle agenzie per il lavoro ed alle amministrazioni provinciali da parte dell’assessore al Lavoro, Marinella Sclocco. Era presente, tra gli altri, anche il direttore regionale dell’INPS, Roberto Bafundi. Da lunedì scorso, 15 dicembre, come previsto nell’Avviso pubblicato dalla Regione, ogni impresa ed Ente pubblico d’Abruzzo possono candidarsi (ad oggi si sono registrate circa 1200 candidature) ad ospitare un giovane in tirocinio, praticamente a costo zero. La Regione, in sostanza, si accolla l’onere di pagare il rimborso spese mensile al giovane, per il tramite dell’INPS.
“La risposta delle aziende e degli Enti interessati – ha evidenziato l’assessore Sclocco – è stata a dir poco entusiasmante ma chiediamo a chi ospiterà i giovani di consentire loro di compiere una vera esperienza di formazione, nella concretezza del posto di lavoro, assistito da un tutor aziendale”. L’avviso è di tipo aperto. Infatti, le aziende o gli Enti interessati possono candidarsi sempre, fino al 3 ottobre 2015. L’ultimo giorno utile per avviare un tirocinio è il 1 dicembre 2015. L’iniziativa finanzia l’attivazione di tirocini extra-curriculari della durata di sei mesi, da svolgersi presso soggetti ospitanti pubblici o privati, che hanno una unità operativa localizzata sul territorio della regione Abruzzo. Al tirocinante è riconosciuta, per tutta la durata del tirocinio, l’indennità mensile di 600 euro per consentirgli di formarsi in tutta serenità. L’effettiva erogazione dell’indennità è vincolata al superamento della soglia del 70 per cento delle presenze mensili e sarà effettuata dall’INPS. I soggetti promotori dei tirocini sono sia i 15 Centri per l’impiego abruzzesi sia le Agenzie private per il lavoro. E’ anche prevista una loro remunerazione a risultato, proporzionata in ragione della “profilazione” del giovane, vale a dire a seconda delle sue difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro.
“L’auspicio – ha sottolineato l’assessore Sclocco – è che le aziende o gli Enti vogliano assumere i giovani dopo la fase di tirocinio trasformando l’esperienza da formativa in lavorativa. In tal caso, sarà possibile cogliere l’opportunità del Bonus occupazionale previsto nel Programma Garanzia Giovani. Inoltre, – ha concluso l’assessore – stiamo programmando un’ulteriore misura per consentire la mobilità geografica dei nostri giovani e quindi favorire esperienze di tirocinio all’estero sostenute da adeguate risorse finanziarie. L’appuntamento è per il mese prossimo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.