Banner Top
Banner Top
Banner Top

Ucciso un ristoratore di Vasto

ANTONIO BATTISTAÈ stato ucciso con quattordici colpi di pistole. Dovrebbe trattarsi o di un attentato o, addirittura, di uno scambio di persona. Al momento notizie certe non se ce sono. L’unica certezza, purtroppo, è che chi ha puntato la pistola contro Domenico Antonio Battista voleva uccidere. E lo ha ucciso, senza pietà, con una ferocia impressionante. Il ristoratore, 51 anni, originario di Lentella ma molto conosciuto anche a Vasto, gestiva un ristorante pizzeria a Nieirstein, località turistica della Renania, nei pressi di Mainz, in Magonza. Alla luce delle frammentarie notizie che arrivano dall’ambasciata italiana l’uomo è stato ucciso a colpi di pistola davanti il suo locale, “La Casa”. Una scarica di proiettili, quattordici per la precisione. La notizia ha stravolto i familiari di Domenico Antonio Battista ed ha scosso amici e colleghi. L’agguato è avvenuto di sera, all’uscita del ristorante. Le indagini non escludono nessuna pista. Al momento è stato fermato un uomo di 36 anni, del quale non si conoscono le generalità. Nelle prossime ore se ne saprà di più. Battista era padre di due figli.
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.