Banner Top
Banner Top
Banner Top

San Salvo: dopo l’adesione della D’Addario al Gruppo misto è botta e risposta tra cdx e SSD

San_Salvo_Comune_2Questo ultimo passaggio è l’ulteriore dimostrazione, qualora ve ne fosse ancora bisogno, delle lacerazioni interne che vive la coalizione che sostiene il Sindaco Magnacca. Queste divisioni si riflettono in maniera evidente nel governo della città”: così San Salvo Democratica aveva commentato l’uscita di Filomena D’Addario da Forza Italia per confluire nel Gruppo misto dove ha ritrovato anche l’altro esule della maggioranza di centrodestra Fabio Raspa. Non poteva giungere presto la risposta congiunta delle liste che appoggiano il primo cittadino sansalvese, Forza Italia, San Salvo Città Nuova e Lista Popolare, che replicano in tono ironico “La Città di San Salvo con la guida del sindaco Magnacca e della sua Giunta va avanti a gonfie vele.

L’attività amministrativa prosegue senza scossoni particolari, nella consapevolezza di aver già realizzato una lunga serie di opere pubbliche. Si è giunti solo a metà del mandato elettorale, eppure tanto lavoro è stato svolto, pur considerando la crisi economica e le ristrettezze imposte dalla spending review. San Salvo è sotto gli occhi di tutti un cantiere aperto, con interventi importanti, consentendo la vita in questa città ancora bella, funzionale e accogliente”.

È una risposta al curaro, dunque, quella del centrodestra che afferma ancora: “L’attuale Amministrazione comunale non ha le caratteristiche di quella precedente quando non si facevano i consigli comunali o al più venivano rinviati inspiegabilmente, per via di coloro che ieri come oggi non amano la città e mettono al primo posto gli interessi personali. Ora i consigli comunali vengono convocati solo quando sono necessari, senza dover fare per forza statistica, e solo quando si deve discutere di argomenti veri e soprattutto utili per la comunità”.

D’obbligo il passaggio sulla vicenda degli esuli nel Gruppo misto: “Quella della consigliera Filomena D’Addario di passare al gruppo misto è stata una sua scelta e che dovrà prima o poi spiegare con ragionamenti logici ma fatti che possano dirimere il suo supposto malessere.

Il consigliere Raspa non ci risulta che abbia lasciato la maggioranza, pur avendo deciso di approdare al gruppo misto”.

Quindi l’ultimo affondo agli avversari di sempre: “Piuttosto si preoccupi il centrosinistra di ritrovare il bandolo della matassa che lo vede in Consiglio comunale e sulle piazze ancora in una posizione contradditoria e soprattutto confusa rispetto alla propria sorte, alla ricerca di occasioni solo per recuperare slogan appartenenti alla peggiore stagione della politica sansalvese.

Il centrodestra non ha mai pensato di avere la bacchetta magica per risolvere i problemi nel tempo che stiamo vivendo. Ma nel rispetto delle norme si sta impegnando a garantire parità di trattamento e giustizia sociale, ripristinando le regole che erano state dimenticate dal centrosinistra nella gestione della cosa pubblica.

La Giunta Magnacca è in grado di andare avanti, si metta l’anima in pace il centrosinistra”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.