Banner Top
Banner Top
Banner Top

Fondazione “Mileno”, la Cgil non abbassa la guardia

milenoMolto partecipata l’assemblea che si è tenuta il 19 novembre nella sede della CGIL di Vasto. “Questa è una delle tante iniziative messe in campo dalla FP CGIL in questi mesi, nell’ambito delle problematiche che stanno vivendo i lavoratori della Sanità Provata”. Così il segretario Provinciale CGIL FP Sanità, Ferdinando Costanzo, che ha ha voluto ringraziare i lavoratori per la partecipazione, sottolineando l’importanza dell’assemblea che avrebbe dovuto dare indicazioni per i successivi incontri e manifestazioni da mettere in campo per la difesa degli stipendi.
Costanzo ha evidenziato nel suo intervento il momento di grave crisi economica e sociale che attraversa il Paese e ha ricordatolo sciopero nazionale del 12 dicembre indetto insieme alla UIL.
Sono state anche ricordate le difficoltà nel ricevere con regolarità lo stipendio da parte dei lavoratori della Fondazione “Mileno” e come grazie all’impegno del sindaco si è riusciti a far pagare dalle Asl dell’Aquila e di Chieti alcune mensilità ai lavoratori.
Ma con l’approssimarsi del mese di dicembre e l’arrivo della tredicesima, la CGIL ha voluto mettere i lavoratori al corrente della situazione di crisi e della messa in campo di eventuali iniziative necessarie per il pagamento delle retribuzioni.
“Abbiamo inoltre ricordato ai lavoratori – ha spiegato Costanzo – che, al momento, la sola ASREM del Molise, ha un debito con la Fondazione ‘Padre Alberto Mileno’ di oltre 6 milioni di euro. Il nostro obiettivo è quello di essere convocati a breve dal direttore generale della Asrem molisana e dal presidente della Regione, commissario della Sanità, il dottor Frattura. Durante l’assemblea è stata palpabile la preoccupazione dei dipendenti della Fondazione per il rischio serio di rimanere senza il pagamento degli stipendi e della tredicesima a Natale. Non appena saremmo convocati dal Manager della ASREM – ha assicurato Costanzo – gli ricorderemo come non sia ammissibile che la Regione Molise, da anni commissariata, penalizzi i lavoratori della sanità privata convenzionata”.
Nella stessa assemblea la CGIL ha evidenziato come nel momento in cui le iniziative messe in campo non dovessero produrre gli obbiettivi fissati, sarà indispensabile organizzare una manifestazione presso la ASREM del Molise e, se necessario, attivare le autorità competenti per territorio.
Non solo gli stipendi, però, sono alla base delle preoccupazioni dei lavoratori della Sanità privata, preoccupati anche per la riconversione dei centri di riabilitazione.
Al termine dell’assemblea, i lavoratori hanno dato mandato alla CGIL di chiedere insieme alle altre organizzazioni sindacali, una richiesta di incontro con il direttore generale della Fondazione “P.A. Mileno” discutere dell’attuale situazione.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.