Banner Top
Banner Top
Banner Top

Prima che scenda la notte, presentazione del libro di Enrico Graziani

scritture dell'ioÈ previsto per domani alle 18, presso la Sala Loggia Amblingh, a Casa Rossetti, l’incontro per la presentazione del libro di Enrico Graziani, Prima che scenda la notte, con l’intervento di Andrea Lombardinilo e le letture di Giuseppe Caniglia, nell’ambito degli eventi in programma per “Scritture dell’Io”, organizzati dal Centro Europeo di Studi Rossettiani, con il patrocinio del Comune di Vasto e l’Università “G. D’Annunzio”.
“Prima che scenda la notte è il denso racconto di vita di un ragazzo che si forma rifiutando ogni compromesso e che parte alla conquista del mondo convinto di poter tradurre nella realtà i suoi sogni e le sue speranze. Nato nel centro-meridione poco prima della seconda guerra mondiale da un famiglia di piccola borghesia, egli, sentendosi fin da bambino estraneo alle scuole frequentate, ha preso a costruire da sé la propria formazione attraverso ampie letture. “Chi legge vive molte vite” è la sua scoperta. In gioventù ha esperienze di un innamoramento adolescenziale e poi dell’amore di una prostituta. A vent’anni emigra, come tanti, al Nord e capita in un’elegante città, dove lavora per mantenersi agli studi e dove incontra il grande amore della sua vita. Laureatosi, fa inaspettatamente il percorso inverso, ritornando nella sua terra. Qui incontra grandi difficoltà ma, pur nella durezza della sua esistenza, affronta ardue sfide politiche ed umane: il disagio di vivere e le condizioni del Paese, lo avevano spinto verso la politica, così come accadrà a molti altri giovani alcuni anni dopo. Con questa passione si regala un’esistenza difficile, a volte tormentosa ma sempre intensa e in definitiva fortunata. Quando è alle soglie della vecchiaia, ripercorre con la memoria le tappe della sua formazione e le sue scelte umane, politiche e sentimentali e le sue esperienze sessuali, queste ultime raccontate con inusitata franchezza. Ne vengono fuori l’affresco di un’epoca e una narrazione che può ben definirsi il romanzo di una generazione”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.