Banner Top
Banner Top
Banner Top

Giulia, l’attesa è angosciante

Giulia GrifoneÈ una attesa triste e al tempo stesso angosciante quella che stanno vivendo familiari ed amici di Giulia Grifone, 46 anni, l’orafa morta tragicamente lunedì scorso in Kenia, durante un safari. Al momento non si conoscono notizie certe anche se, da indiscrezioni che trapelano dal Kenia, la salma della povera donna non rientrerà in Italia prima della prossima settimana. Il ritardo è legato al fatto che sono ancora in corso tutta una serie di indagini da parte delle autorità locali, sollecitate dalla Farnesina, per capire la dinamica che ha provocato l’incidente e che ha spezzato la vita di Giulia. Indagini mirate a scoprire eventuali responsabilità dell’autista ed anche lo stato della jeep sulla quale si trovava la quarantaseienne di Montenero di Bisaccia ma da anni residente a Vasto.
I testimoni, in proposito, non hanno dubbi,: la jeep sulla quale Giulia viaggiava sarebbe sbandata a causa della forte velocità. Dicevamo del ritorno in Italia della salma: il feretro tornerà con un aereo messo a disposizione delle autorità locali e atterrerà a Fiumicino. Lo stesso giorno si celebreranno i funerali, probabilmente alla Chiesa dell’Incoronata. Giulia sarà tumulata al cimitero di Vasto. Proprio stamane, ad una amica carissima di Giulia, è toccato il triste compito di scegliere il loculo dove riposerà per sempre l’orafa di Via Canaccio.
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.