Banner Top
Banner Top

Furto al supermercato, la polizia lo identifica dai tatuaggi

poliziaUn giovane, alcuni giorni fa, si è introdotto in un supermercato e ha riempito una grossa borsa di vari generi alimentari, in particolare salumi, per un valore di circa 150 euro. Con la borsa piena di merce si è recato alla cassa e, invece di effettuare il pagamento, repentinamente è fuggito via riuscendo a far perdere le proprie tracce.  Il titolare del supermercato ha immediatamente denunciato il fatto alla Polizia che ha attivato le indagini. Attraverso le immagini estrapolate dal circuito di video sorveglianza del supermercato, gli operatori della Polizia Scientifica del Commissariato di Vasto hanno notato che il giovane ladro aveva un vistoso tatuaggio, raffigurante una rosa sulla parte sinistra del collo, che ha agevolato il personale del Commissariato diretto dal vicequestore aggiunto, il dottor Alessandro Di Blasio, nell’attività di identificazione del reo. Nei giorni successivi al furto, la Squadra Volante, nello svolgimento della quotidiana attività di controllo del territorio ha individuato un ragazzo, fortemente somigliante all’autore del furto, aggirarsi per le strade del centro. Immediatamente accompagnato negli uffici del Commissariato per i dovuti riscontri, il personale della Polizia Scientifica ha accertato la corrispondenza del giovane con l’autore del furto. Il ragazzo, identificato per N.A. , di anni 18, di nazionalità rumena, residente a Roma da diverso tempo, con precedenti per minacce, danneggiamento e ricettazione, è stato deferito in stato di libertà all’A.G. per il reato di furto aggravato.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.