Banner Top
Banner Top

Paolucci al Distretto sanitario di Base di Vasto

paolucci-distretto sanitario - 21Incontro ieri mattina presso il Distretto sanitario di Base di Vasto tra l’assessore regionale alla Programmazione Sanitaria, Silvio Paolucci, e dirigenti e personale dell’ente, nell’ambito dell’attività di ascolto messa in campo in questi primi mesi dall’insediamento per “fotografare” la situazione sanitaria sui territori. Con l’assessore, il consigliere regionale di Abruzzo Civico, nonché presidente della Commissione Sanità, Mario Olivieri, il segretario locale del Partito Democratico, Antonio Del Casale, il vicecoordinatore provinciale, Gianni Cordisco e l’assessore comunale di Vasto Luigi Masciulli.
La dottoressa Alessandra Ferretti, direttore del Distretto, ha espresso l’augurio che la presenza dell’assessore possa rappresentare un’attenzione risolutiva per i tanti problemi aperti, dalla carenza di personale a quella relativi a settori strategici, come l’assistenza domiciliare o la diabetologia. Problemi anche per quanto riguarda gli spazi, piuttosto sacrificati rispetto ai numerosi servizi svolti in via Michetti. “Vasto – ha sottolineato la dottoressa Ferretti – per forza di cose dev’esser il centro sanitario del territorio, ma non dimentichiamo i distretti di San Salvo e Casalbordino, anch’essi con i loro problemi. Speriamo di poter essere coinvolti nella progettualità per costituire un territorio a misura di cittadino”. Sula stessa lunghezza d’onda i direttori di San Salvo e Casalbordino che, alla lunga lista di criticità, hanno aggiunto anche quella relativa alla mancanza di specialisti.
“Oggi avete potuto incontrare l’assessore regionale – ha invece sottolineato Olivieri – e certamente questo è un segno di attenzione e discontinuità rispetto al passato, ma avrei preferito avere qui con noi anche il direttore generale; è lui che può dare immediato seguito alle vostre istanze che condivido in pieno, perciò la figura del direttore generale va responsabilizzata, altrimenti continueremo a parlarci addosso con scarsi risultati”.
In chiusura d’incontro, invece, l’intervento dell’assessore regionale Silvio Paolucci, che ha ringraziato i direttori e il personale intervenuto all’incontro; l’assessore ha tenuto a rimarcare la scelta che sta portando avanti in questi primi mesi dall’insediamento della nuova Giunta: “Di solito gli assessori giravano, seppur raramente, negli ospedali, noi è il sesto o settimo distretto sanitario che visitiamo, e ciò è emblematico rispetto alla futura programmazione sanitaria. Vogliamo stare sul territorio per fotografare le diversità dei servizi e quindi mettere in campo tutte le azioni possibili per un giusto riequilibrio”.
A dimostrazione di ciò, Paolucci ha voluto sottolineare che nel prossimo Documento di Programmazione Economica e Finanziaria regionale, dei 127milioni di fondi propri che la Regione si appresta a spalmare su 36 mesi, circa 100 andranno per case della salute (da 25 a 35 milioni), residenzialità (40 milioni), Adi (10 milioni), rete di emergenza-urgenza (10 milioni), quindi “tutte risorse che ricadono sui territori”.
L’assessore Paolucci ha anche fatto propria la richiesta del direttore del Distretto di Vasto di una programmazione condivisa: “Vi chiedo di essere parte attiva al tavolo del 20 novembre, durante il quale si discuterà del nuovo Piano sanitario, che conterrà anche indirizzi d’uscita dal commissariamento”.

n.l.

  • paolucci-distretto sanitario - 21
  • paolucci-distretto sanitario - 24
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.